3 giugno 2018

Prenderanno il via il prossimo giovedì 7 giugno alle 18,30 all’interno di Palazzo Zambra a Chieti le iniziative organizzate dalla Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio dell’Abruzzo in collaborazione con la locale Condotta Slow Food per promuovere la ricchezza, l’eccellenza e la varietà della tradizione enogastronomica italiana in occasione della proclamazione dell’Anno del Cibo italiano 2018 da parte del MiBACT di concerto con il Ministero delle Politiche agricole.

Logo ufficiale del 2018 Anno del cibo italiano

Logo ufficiale del 2018 Anno del Cibo italiano

«Vogliamo proporre queste iniziative ai cittadini – ha dichiarato la soprintendente Rosaria Mencarelli – perché ritengo che il patrimonio enogastronomico rappresenti una parte essenziale del paesaggio culturale italiano. E l’Abruzzo è in grado di offrire eccellenze anche in questo campo». Il primo evento in programma consisterà nel laboratorio degustativo-sensoriale sull’olio extravergine di oliva a cura dell’agronomo Bruno Scaglione, responsabile per l’Abruzzo e Molise della Guida agli extravergini di Slow Food. Nuovo appuntamento venerdì 15 giugno alle ore 18.30 con un laboratorio sul Cerasuolo di Chieti tenuto da Paolo Miscia, docente dei Master of Food di Slow Food.

olioTempo di libri e musica, invece, per giovedì 21 giugno con la presentazione dalle 17.30 del volume “Abruzzo, il sapore della scoperta” (ed. Noubs) a cura di Antonio Di Loreto, alla quale seguirà alle ore 21 il concerto “Jazz&Wine” dei Night&Day Trio (Sara Ciancetta, voce; Paolo Di Matteo, pianoforte; Antonio Palombo, contrabbasso) ed una degustazione dei vini della Tenuta I Fauri di Chieti. Le iniziative chietine della Soprintendenza termineranno venerdì 22 giugno alle 17.30 con la presentazione nell’ambito dell’evento “Meno spreco, più solidarietà” del libro bianco sullo spreco alimentare a cura dell’Associazione nazionale cooperative di consumo. Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti. Per il laboratorio sull’olio, prenotazioni entro martedì 5 giugno al numero 339 1784284 oppure alla mail slowfoodchieti@gmail.com

PrintFriendly and PDF