8 ottobre 2018

testo di Ivan Masciovecchio.

Dopo la parentesi marchigiana dell’estate scorsa, sarà di nuovo la terra d’Abruzzo ad accogliere le anteprime autunnali di Prima Secca, l’evento organizzato dall’associazione dei ristoratori di Alba Adriatica ARIAA in collaborazione, tra gli altri, con la Regione Abruzzo, la Condotta Slow Food Val Vibrata-Giulianova, le edizioni Porthos ed alcuni meritevoli sponsor privati, in programma la prossima domenica 14 ottobre e poi a seguire nelle giornate del 28 ottobre e dell’11 novembre. Tre appuntamenti da non perdere ideati come un viaggio itinerante tra le eccellenze agroalimentari d’Abruzzo, focalizzando l’attenzione sulla valorizzazione della filiera agricola e della piccola pesca del medio Adriatico, riunendo le eccellenze del mare ed i prodotti della terra all’interno di un unico, corale racconto enogastronomico del territorio regionale.

bancone_birraSi comincerà quindi domenica 14 ottobre con la serata Un Mare di Birra dedicata alle birre artigianali. Negli accoglienti spazi del ristorante Zenobi di Colonnella – fresco di premio speciale assegnato dalla guida Osterie d’Italia 2019 di Slow Food quale migliore interpretazione della cucina regionale, come abbiamo raccontato qui – il programma si aprirà dalle 18 con una chiacchierata su “Birra, luppolo, cereali e… Coltivazione e produzione sul territorio” alla quale parteciperanno il prof. Leonardo Seghetti, l’assessore regionale alle Politiche agricole Dino Pepe, il sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli, i mastri birrai Niki Ferri e Luigi Recchiuti, nonché il curatore nazionale delle guide Osterie d’Italia e Birre d’Italia di Slow Food Eugenio Signoroni, a testimonianza dell’interesse sempre crescente che in soli due anni la manifestazione ha saputo suscitare nel parterre degli addetti ai lavori.

Patrizia Corradetti sorridente al centro con i figli (ph. Slow Food)

Patrizia Corradetti sorridente al centro con i figli (ph. Slow Food)

A seguire, aperitivo lungo con dj set e finger food preparati dagli chef teramani premiati con il massimo riconoscimento della Chiocciola nell’edizione 2019 della succitata guida, vale a dire i padroni di casa Marcello Zenobi e Patrizia Corradetti, Alessio Marrangoni del ristorante Borgo Spoltino di Mosciano Sant’Angelo, Elenia Alcantarini del ristorante PerVoglia di Castelbasso e Gennaro D’Ignazio del Vecchia Marina di Roseto degli Abruzzi. Saranno presenti i birrifici abruzzesi Grignè di Corropoli, Opperbacco di Notaresco e Mezzopasso di Popoli con le loro birre prodotte sul territorio. Una formula snella voluta meritoriamente dagli organizzatori anche per intercettare, si spera, una fascia di pubblico più giovane abitualmente tagliata fuori da certe iniziative, stimolando così la voglia di conoscenza della propria terra attraverso il linguaggio comune della musica e della convivialità.

ph. pagina fb Prima Secca

ph. pagina fb Prima Secca

Un approccio pop(olare) che si ripeterà anche per il secondo appuntamento dal titolo Un Mare di Verde previsto domenica 28 ottobre negli spazi dell’azienda agrituristica Terra di Ea a Tortoreto, nell’ambito del quale si discuterà di agricoltura naturale immersi in un mercatino di prodotti biologici e biodinamici allestito per l’occasione. L’aperitivo sarà a cura degli chef Aurelio Damiani della trattoria Damiani e Rossi di Porto San Giorgio (FM), Sabatino Lattanzi del ristorante Zunica 1880 di Civitella del Tronto, Valerio Di Mattia del ristorante Il Palmizio di Alba Adriatica ed Enzo Barnabei dell’Osteria degli Ulivi di Montorio al Vomano.

Immagini della prima edizione di Prima Secca (ph. Ivan Masciovecchio)

Immagini della prima edizione di Prima Secca (ph. Ivan Masciovecchio)

Il ciclo delle anteprime autunnali di Prima Secca terminerà in bellezza domenica 11 novembre ad Avezzano con la serata Un Mare sull’Altopiano dove, grazie ad una cena organizzata dallo chef Franco Franciosi del ristorante Mammaròssa, si discuterà sulla valorizzazione della filiera agricola del Fucino. In attesa della prossima estate e della terza edizione della kermesse vera e propria, in programma a giugno ad Alba Adriatica ed a luglio di nuovo sulla riviera marchigiana.

PrintFriendly and PDF