21 giugno 2019

Il patrimonio artistico e culturale della Val Vibrata può e deve contribuire allo sviluppo del territorio regionale e della comunità teramana; in quest’ottica si terrà oggi, venerdì 21 giugno alle 17:30, la conferenza “Il Patrimonio Culturale della Val Vibrata, tra tutela e valorizzazione“, presso il Parco archeologico e Museo di Ripoli a Corropoli (Te).

Pag 01


La Val Vibrata, come altri territori abruzzesi, necessita di un progetto di valorizzazione che possa far leva sulla sensibilizzazione dei cittadini, i quali dovranno essere coinvolti concretamente nella condivisione di strategie di salvaguardia territoriale. Per fare questo, sarà indispensabile creare una rete efficiente di interlocutori interessati a confrontarsi su proposte di sviluppo sociale, culturale ed economico. “La leale, fattiva e consolidata collaborazione tra la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo, il Comune di Corropoli e l’Associazione Italico onlus, è guidata dal desiderio di trovare sempre piena condivisione sull’idea di sviluppo della comunità attraverso la conoscenza e la consapevolezza del proprio patrimonio e della cultura che tale patrimonio produce” spiega Rosaria Mencarelli, soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Abruzzo.

L’impegno è, dunque, salvaguardare la preziosità di un patrimonio che ha bisogno di essere custodito e promosso. “La conferenza di oggi – spiega Dantino Vallese, sindaco di Corropoli – è una concreta occasione per avviare la realizzazione di una rete infrastrutturale, finalizzata allo sviluppo culturale di Corropoli insieme a tutti gli altri comuni della Val Vibrata, di cui il completamento del Museo e del Parco Archeologico di Ripoli rappresenta la prima tappa. Nella convinzione che investire in beni culturali, arte, educazione, ricerca, sia sempre vantaggioso”.

Interverranno i già citati Mencarelli e Vallese, con Umberto D’Annuntiis, sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regionale dell’Abruzzo, Diego Di Bonaventura, presidente della Provincia di Teramo, Pietrangelo Panichi, presidente dell’Unione di Comuni Val Vibrata, Maurilio Migliorati, presidente dell’Associazione Italico onlus, Vincenzo Torrieri, funzionario archeologo SABAP Abruzzo e Gianluca Vacca, sottosegretario al Ministero per i Beni e le attività Culturali.

PrintFriendly and PDF