21 settembre 2019

Sono in fase di definizione i programmi delle iniziative promosse in 103 città d’Italia aderenti all’associazione Città dell’Olio per la terza Camminata tra gli Olivi, la giornata nazionale nata per promuovere la cultura dell’olivo nel Mediterraneo, in programma domenica 27 ottobre.

Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia (ph. Ivan Masciovecchio)

Abbazia di San Giovanni in Venere a Fossacesia (ph. Ivan Masciovecchio)

Sono 16 – dalla Lombardia alla Sardegna – le regioni italiane che hanno aderito al grande evento, con la Toscana in vetta con 18 città dell’olio partecipanti. Seguono Abruzzo e Sardegna con 11, la Puglia e la Liguria con 8 e poi tutte le altre. I comuni abruzzesi interessati dalla manifestazione saranno Atri, Controguerra e Sant’Omero per la provincia di Teramo; Bucchianico, Casoli, Fossacesia e Rapino per quella di Chieti; Città Sant’Angelo, Loreto Aprutino, Moscufo e Tocco da Casauria, infine, per la provincia di Pescara.

ph. Ivan Masciovecchio

ph. Ivan Masciovecchio

I suggestivi itinerari tracciati tra ulivi, colline, sentieri e terrazze riserveranno non solo sorprese e degustazioni, ma anche visite ai luoghi patrimonio artistico e culturale delle città. «La Camminata tra gli Olivi è un evento che continua a sorprendere per la capacità che ha di coinvolgere migliaia di persone a dimostrazione del fatto che il turismo dell’olio è un asset  strategico delle nostre economie locali» sottolinea Enrico Lupi, presidente dell’associazione Città dell’Olio che quest’anno festeggia i 25 anni di attività. E proprio nell’anno di questo importante traguardo arriva un prestigioso riconoscimento dalla Fondazione The Routes of the Olive Tree che ha sede a Kalamata, in Grecia, ovvero il premio onorario Raccomandato dalle Strade dell’Olivo del Consiglio d’Europa.

Di seguito, i primi programmi delle città abruzzesi già disponibili sul sito www.camminatatragliolivi.it dove sono presenti anche informazioni dettagliate sulla lunghezza e difficoltà del percorso, il tempo di percorrenza, il luogo e l’orario della partenza e il numero e la mail del referente locale dell’iniziativa.

La Cattedrale di Atri (ph. Ivan Masciovecchio)

La Cattedrale di Atri (ph. Ivan Masciovecchio)

ATRI (TE)
La giornata avrà inizio nella splendida cornice di piazza Duchi d’Acquaviva, dove un pulmino prenderà in carico i partecipanti per portarli presso il Frantoio Persiani, storica azienda olivicola atriana che opera in biologico, dove ad attenderli ci saranno l’agronomo aziendale e il prof. Marino Giorgetti, sommelier della Fondazione Italiana Sommelier, che curerà la degustazione. Sarà presente anche Adriano De Ascentiis, direttore della Riserva naturale regionale Calanchi di Atri, il quale esporrà sul legame storico che lega l’olivicolura al territorio atriano fin dall’antichità. Ci si sposterà poi all’oleificio Ferretti, altra storica azienda atriana attiva dal 1918. Nell’oleificio verranno illustrati i diversi cicli di produzione (tradizionale e continuo) mostrandone le varie divergenze. Al termine della visita verrà predisposto un banchetto con una degustazione di prodotti tipici legati all’utilizzo dell’olio extravergine di oliva locale. Infine si rientrerà in città con un mezzo messo a disposizione dal comune.

FOSSACESIA (CH)
Alla presenza di una guida specializzata, la camminata si svolgerà tra gli ulivi presenti nell’area attorno all’Abbazia di San Giovanni in Venere e nello specifico sulle colline prospicienti il Golfo di Venere. Questa zona presenta caratteristiche storiche, archeologiche e paesaggistiche di straordinaria bellezza. Previsti momenti di ristoro lungo il percorso allestiti ed offerti dai frantoi del territorio.

LORETO APRUTINO (PE)
Il percorso si snoderà tra gli oliveti di Loreto Aprutino alla scoperta delle tecniche utilizzate per la raccolta delle olive, partendo dalla cooperativa S.C.A.L. e proseguendo fino all’Oleificio Parlione, raggiungendo poi il Museo dell’Olio e l’Oleoteca Regionale, situati entrambi all’interno del centro storico. Durante il tragitto previste visite con accompagnatori e degustazioni.

Campagna nei dintorni di Moscufo (ph. Ivan Masciovecchio)

Campagna nei dintorni di Moscufo (ph. Ivan Masciovecchio)

MOSCUFO (PE)
È inserita all’interno del cosiddetto triangolo d’oro dell’olio d’Abruzzo e della DOP Aprutino Pescarese. Durante la camminata, accompagnati da guide locali ed esperti di olivicoltura, si attraverseranno i secolari ulivi danzanti, piante di rara bellezza che per la loro particolare forma sembrano danzare. Si partirà dallo spazio antistante l’Abbazia di Santa Maria del Lago, che per l’occasione sarà visitabile con visite guidate a cura dell’Archeoclub di Pescara. Inoltre, nel centro storico sarà visitabile il Frantoio delle Idee, struttura inaugurata recentemente contenente il museo archeologico con resti di una necropoli vestina e un centro documentale. Dopo la visita ad un frantoio oleario, la passeggiata terminerà all’interno del palazzo comunale per un aperitivo di degustazione con prodotti a km zero. In caso di maltempo sarà comunque possibile visitare dalle 10 alle 12.30 l’Abbazia di Santa Maria del Lago e il Frantoio delle Idee.

SANT’OMERO (TE)
Un percorso alla scoperta di un paesaggio dal fascino immutato. Una guida esperta di storia locale condurrà quindi i partecipanti tra i filari raccontando l’identità di Sant’Omero e la sua lunga tradizione olivicola. Si potranno scoprire anche luoghi di particolare interesse storico e culturale come la Chiesa di Santa Maria ad Vicum, una delle più antiche d’Abruzzo e autentica meraviglia italiana.

PrintFriendly and PDF