20 gennaio 2019

Festeggia il suo primo lustro di attività Meet in Cucina Abruzzo, il congresso dei cuochi abruzzesi ideato dal giornalista Massimo Di Cintio nel 2015, in programma il prossimo lunedì 28 gennaio, dalle ore 9.30 alle 18.30, negli spazi del Centro Espositivo della Camera di Commercio di Chieti. Promosso in collaborazione con Andrea Di Felice e Lorenzo Pace, rispettivamente presidente e segretario dell’Unione Cuochi Abruzzesi, l’evento è organizzato in compartecipazione con la Camera di Commercio di Chieti-Pescara e l’assessorato alle Politiche agricole della Regione Abruzzo, nonché con il patrocinio della Federazione Italiana Cuochi, del Comune di Chieti, delle associazioni Slow Food Abruzzo e Qualità Abruzzo, la collaborazione dell’Istituto alberghiero “Di Poppa-Rozzi” di Teramo e del sodalizio Lady Chef Abruzzo e con il supporto di meritevoli sponsor privati.

Alcuni dei cuochi relatori sul palco del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Alcuni dei cuochi relatori sul palco del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Archiviato il 2018 con il successo riscontrato anche nelle edizioni marchigiane e pugliesi – richiamando mediamente circa 600 operatori regionali e giornalisti delle primarie testate nazionali – Meet in Cucina mantiene salda la sua impostazione formativa e informativa caratterizzandosi come un importante momento di incontro e confronto, di approfondimento e di crescita per tutti gli operatori del settore. «È la fotografia sullo stato dell’arte della cucina regionale che si racconta attraverso le idee, le parole ed i gesti di cuochi già affermati o in rampa di lancio – dichiara l’ideatore Massimo Di Cintio –, che nei mesi precedenti l’evento lavorano sui prodotti ideando ed elaborando nuove e vecchie ricette, ritrovandosi insieme sul palco a beneficio dei colleghi in platea, uniti con l’unico obiettivo di disegnare il futuro agroalimentare della regione».

Niko Romito racconta i suoi progetti alla platea del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Niko Romito racconta i suoi progetti alla platea del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Primo ospite d’onore di Meet in Cucina Abruzzo 2019 sarà Mauro Uliassi, un caro amico dell’Abruzzo da poco entrato nell’olimpo dei 10 migliori chef italiani con la conquista della terza stella Michelin per il suo ristorante di Senigallia, che racconterà i momenti salienti della sua carriera, di quando ancora ragazzo scavezzacollo con il rock nella testa ha iniziato a provare piacere nel far felici gli altri cucinando, fino a diventare il cuoco ricercatore e divulgatore che è oggi, grazie anche alla collaborazione dei ragazzi che lo affiancano in cucina e nel Lab, il gruppo creativo che ogni anno – proprio in questo periodo – studia e sperimenta i nuovi piatti per il menu del ristorante.

Cospicua anche la pattuglia stellata regionale capitanata da Niko Romito del Reale Casadonna di Castel di Sangro (AQ) e ben rappresentata da Davide Pezzuto del D.one di Montepagano di Roseto degli Abruzzi (TE), William Zonfa della Magione Papale dell’’Aquila – di nuovo sul palco del congresso dopo tre anni di assenza – e da Mattia e Marcello Spadone del ristorante La Bandiera di Civitella Casanova (PE), gli unici sempre presenti alle cinque edizioni.

Marcello e Mattia Spadone sul palco del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Marcello e Mattia Spadone sul palco del Meet in Cucina 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Con le antenne sempre sintonizzate sulla realtà locale, attente ad intercettare i cuochi che si sono messi in luce negli ultimi anni, per l’edizione 2019 sono stati selezionati inoltre Vito Pastore del ristorante L’Antico Torchio del Castello Chiola a Loreto Aprutino (PE), Sabatino Lattanzi con Frederik Lasso di Zunica 1880 di Civitella del Tronto (TE) e Franco Franciosi con Francesco D’Alessandro del Mammaròssa di Avezzano (AQ). L’approfondimento tecnico sarà dedicato al gelato gourmet  con Ida Di Biaggio della Gelateria Cioccolateria Novecento di Pescara. Infine, il secondo ospite d’onore sarà Danilo Cortellini, un abruzzese di ritorno  originario della provincia di Teramo e oggi chef dell’Ambasciata Italiana a Londra dopo essersi formato nelle cucine del Domenico di Imola e di Perbellini a Isola Rizza (VR), con parentesi londinese come sous chef del Dolada e successivamente come chef de partie al ristorante Zafferano e stage con Alain Ducasse al Dorchester.

Sviluppato su due aree distinte (Congresso e Espositori), il servizio di accoglienza sarà supportato dagli allievi e docenti dell’Istituto professionale alberghiero “Di Poppa-Rozzi” di Teramo e dai cuochi dell’Unione Cuochi Abruzzesi, mentre il “Pasta Party” De Cecco in programma per l’intera giornata sarà a cura del Sodalizio Lady Chef Abruzzo.

PrintFriendly and PDF