10 febbraio 2021

CONTROGUERRA – Venerdì 12 febbraio 2021 alle ore 18:00 in collegamento streaming dalla pagina Facebook Bellavita Controguerra, l’Amministrazione comunale Assessorato alla Cultura – Città Slow – Città del Vino – Città dell’Olio promuove una nuova iniziativa tematica dal titolo “Agroecologia e Permacultura – Progettazione per la Resilienza – parte generale”.

«Il progetto – dichiara il vicesindaco Fabrizio Di Bonaventura – è articolato su tre appuntamenti relativi alle produzioni nel settore agricoltura basate un criterio diverso da quello convenzionale ed in sintonia con l’ambiente ed il benessere. Si parlerà infatti di progettazione e pianificazione delle produzioni alimentari permanenti e resistenti, di adozione delle tecniche per fissare il carbonio nel suolo, di come pratiche agronomiche corrette. E, ancora, di cosa e come fare per recuperare fertilità permanente, di quali semi e varietà selezionare per l’ottimizzazione delle risorse idriche ed altro ancora.

I temi che verranno trattati saranno in linea con la programmazione delle attività svolte sul territorio fino ad ora, nella piena interpretazione della filosofia dell’Associazione Internazionale delle Città Slow la rete italiana delle città del Buon Vivere di cui il Comune di Controguerra fa parte da diversi anni».

Il primo appuntamento, che fungerà da presentazione del progetto, dopo il saluto istituzionale del sindaco di Controguerra Franco Carletta prevede l’intervento di autorevoli relatori di settore: dall’agronomo Ignazio Schettini, fondatore di Mediperlab, a Remo Angelini, esperto di agroecologia; da Maria Laura Frattarelli, produttrice esperta del settore piante Officinalis, all’agronomo e genetista Salvatore Ceccarelli. I prossimi appuntamenti, tutti in collegamento streaming dalla pagina Facebook Bellavita Controguerra ed alle ore 18, si terranno il 19 e il 26 febbraio prossimi.

“Questa iniziativa – conclude Fabrizio Di Bonaventura – è rivolta a tutta la cittadinanza ma anche agli agricoltori, ai tecnici, agli hobbisti, ai consumatori e, comunque, a coloro che desiderano capire, comprendere, studiare ed approfondire meglio gli aspetti scientifici riguardanti il settore agricolo in sintonia con l’ambiente. Insomma a tutti coloro che si vogliono bene ed amano questa nostra Terra che ci nutre e ci accoglie e che pertanto va salvaguardata”.

Agroecologia e Permacultura (5)

Print Friendly, PDF & Email

Share