1 dicembre 2015

rotaieGiunto alla sesta edizione, il premio organizzato da Co.Mo.Do. – la Confederazione Mobilità Dolce nata a Milano nel 2006 come piattaforma per creare una rete fra le più importanti realtà nazionali nell’ambito della mobilità dolce e sostenibile – in collaborazione con Go Slow Social Club, è stato assegnato all’associazione culturale Le Rotaie di Isernia per il progetto di recupero relativo alla linea ferroviaria Sulmona-Carpinone, altrimenti conosciuta come la Transiberiana d’Italia.

Il sodalizio molisano si è aggiudicato il primo premio assoluto nella categoria Progetti realizzati; un giusto riconoscimento per tutti coloro che spinti unicamente dalla propria passione hanno impedito che questa storica tratta venisse definitivamente abbandonata.

Paesaggio innevato. Sullo sfondo il Gran Sasso (ph. Lorenzo Di Iorio)

Paesaggio innevato. Sullo sfondo il Gran Sasso (ph. Lorenzo Di Iorio)

«Un premio che ci rende orgogliosi di quanto noi volontari stiamo facendo con fatica e dedizione per dare lustro ad una delle più belle ferrovie d’Italia e d’Europa, promuovendo un’idea lenta, sociale e romantica del viaggio – si legge sulla pagina Facebook dell’associazione –. Ringraziamo dunque Co.Mo.Do. per il riconoscimento e la Fondazione FS Italiane per l’inestimabile lavoro che sta portando avanti sulla ferrovia Sulmona-Carpinone, nonché tutti coloro che ci seguono nella nostra attività associativa».

La premiazione avrà luogo a Milano presso l’Area Ex Ansaldo sabato 12 dicembre 2015 nell’ambito del Congresso Nazionale di Legambiente. Intanto, sul sito de Le Rotaie è già possibile dare un’occhiata al calendario delle corse previste per il prossimo anno, di cui potete leggere anche qui.

PrintFriendly and PDF