3 agosto 2019

Giunto alla sua 26° edizione, il Festival teatrale si annovera tra i più longevi della provincia

spettacolo magia

Uno scatto dello spettacolo di magia.

Sabato 3 agosto, alle ore 21,00, nello splendido borgo panoramico di Montone di Mosciano Sant’Angelo, avrà inizio il festival teatrale che, per l’occasione, ha trasformato il territorio comunale in un grande gioco a cielo aperto. La manifestazione, pensata per adulti e soprattutto per i bambini, ha programmato le attività teatrali come fossero le caselle del gioco dell’oca. Ad ogni stazione i piccoli troveranno uno spettacolo o un allestimento atto a intrattenere o a stimolare l’immaginazione anche dei loro accompagnatori più “grandi”. L’idea la si deve al Laboratorio artigianale della felicità del dott. Polvere e Nuvole, ispirato dallo staff di Ludattica.

magia spettacolo

Altra immagine di una delle performance protagoniste della manifestazione.

Una serata che si prospetta promettente e all’insegna del divertimento con tanti appuntamenti. L’avvio delle attività avverrà alle ore 21,15 con lo spettacolo della magia “Qualità oro. Miti, magie e misticanze”. Alle 21:30 tutti nella piazza del Giglio per lo spettacolo teatrale per ragazzi Dottor Jekyll e Mister Hyde a cura di Terrateatro. Un’ora dopo il pubblico sarà intrattenuto dalla musica “scriteriata” della Microband, una performance che si configura come un omaggio irriverente ai grandi della musica classica (come Chopin, Brahms, Paganini, Mozart, Beethoven, Verdi)  riproposti in chiave comica. A fine serata, sul belvedere, andrà in scena la Compagnia dei folli che guiderà gli spettatori verso le strade antiche e remote della fiaba con “in fabula”.

Da non dimenticare le performance di tre buskers che, dalle ore 20,45, nel corso della manifestazione, daranno vita a spettacoli unici con bolle di sapone, danze di fuoco, eseguiti in varie postazioni del borgo, nonché le “visioni dell’arte contemporanea” di otto giovani artisti locali: Antonio Gualtieri, il gruppo Blank Valium, Marco Di Marcatonio, Francesca Perpetuini, Flavio Mazza, Mario Rossi e Mario Alessiani presso i fondaci. Ospite d’eccezione sarà l’artista Fabrizio Sannicandro con la sua opera esposta nella chiesa di Sant’Antonio al centro del borgo.

 

PrintFriendly and PDF