1 dicembre 2016

In occasione della Giornata internazionale dei Diritti umani, celebrata in tutto il mondo il 10 dicembre di ogni anno per commemorare l’adozione della Dichiarazione universale dei diritti umani da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite avvenuta nel 1948, sarà L’Aquila ad ospitare l’evento organizzato e promosso in esclusiva per l’Abruzzo dal Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.

onuPresso lo splendido Palazzetto dei Nobili, dalle ore 15, ci si confronterà quindi sul tema della “Libertà a più voci” attraverso una tavola rotonda animata dal racconto diretto di profonde ed eterogenee esperienze professionali inerenti il mondo del giornalismo e della comunicazione.

Dopo i saluti istituzionali, all’incontro parteciperanno, tra gli altri, i giornalisti Antonello Zappadu, Prensa Internacional de Colombia (L’esilio obbligato, il titolo della sua relazione); Elena Stramentinoli, Presa diretta (Tra inchieste giornalistiche e attualità); Giulio Borrelli, (Sguardo alla libertà di stampa d’oltreoceano); oltre al regista Carmine Amoroso (Censure e tabù nell’era dei social network) e al portavoce di Amnesty International Italia Riccardo Noury (Diritti umani e libertà d’informazione). A seguire, lettura teatrale di Fontamara a cura del Muré Teatro.

Info alla pagina facebook dell’evento Libertà a più voci.

Print Friendly, PDF & Email