21 febbraio 2020

Sarà il paese di Fresagrandinaria ad ospitare il Festival della Ventricina del Vastese, che quest’anno si svolgerà nelle giornate di sabato 18 e domenica 19 luglio. La data ed il luogo di uno degli eventi gastronomici abruzzesi più attesi sono stati annunciati mercoledì scorso durante una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il sindaco di Fresagrandinaria, Lino Giangiacomo; la consigliera regionale, Sabrina Bocchino; Tito Cieri della segreteria dell’assessorato regionale all’Agricoltura; il presidente dell’Associazione di Promozione e Tutela della Ventricina del Vastese, Stefano Di Fiore, ed alcuni produttori.

Ventricina del Vastese (ph. archivio Arssa)

Ventricina del Vastese (ph. archivio Arssa)

Il primo cittadino ha affermato: «Siamo soddisfatti di portare nel nostro paese questa manifestazione itinerante. Fresagrandinaria rientra di diritto tra i principali paesi produttori del vastese e nel disciplinare della Ventricina Doc. Sarà un bell’evento che avrà ovviamente il patrocinio del comune».

«Fresa – ha aggiunto Stefano Di Fiore – si prepara ad accogliere tutti coloro che vorranno trascorrere due giorni all’insegna del divertimento, tra degustazioni, convegni, show cooking, laboratori e intrattenimento durante i quali protagonista assoluta sarà la Ventricina del Vastese». La kermesse giunta alla 21esima edizione è dedicata alla regina dei salumi abruzzesi, nonché Presidio Slow Food, simbolo culturale di un intero territorio.

Il festival è promosso dall’Associazione di Promozione e Tutela della Ventricina del Vastese che mette insieme i 10 principali produttori del territorio, veri promotori di questo goloso insaccato: Il Biancospino, Fattorie del Tratturo, Di Paolo Salumi, Bontà Di Fiore, La Boutique della Carne, Ventricine Racciatti, La Genuina, Peschetola, Ventricina&Dintorni e Azienda agricola La Noce.

Il Festival si svilupperà nel centro storico di Fresagrandinaria dalle 18 alle 24. Negli stand e nell’area ristorazione si potranno degustare piatti nei quali la ventricina verrà interpretata in chiave tradizionale ma anche più innovativa. Dall’antipasto ai primi, fino ai secondi, sarà l’occasione per assistere alle varie declinazioni del salume tradizionale del vastese, grazie alla creatività di produttori e chef.

«Bisogna approfittare – ha concluso il produttore e membro dell’associazione Luigi Di Lello – della forte presenza estiva sulla costa dei numerosi turisti per far conoscere non solo la ventricina ma anche le aree interne. Durante la manifestazione, i laboratori di produzione saranno a disposizione per ricevere visite nei loro caveaux della ventricina ed illustrare i vari processi necessari per ottenere questo salume di alta qualità».

PrintFriendly and PDF