5 marzo 2015

A grande richiesta tornano a marzo due imperdibili appuntamenti con TUTTI A TEATRO!, la rassegna di teatro dedicato ai bambini e ai ragazzi a cura del Florian Metateatro.

Si inizia domenica 8 marzo alle ore 17 al Florian Espace con Cappuccetto Rosso, della compagnia Teatri de la Rue, la storia della bambina dal cappuccio rosso che ha accompagnato da sempre i racconti e i ricordi della nostra infanzia, e che in questo spettacolo è una bambina degli anni 2000 che cresce facendo i conti con una mamma molto indaffarata, distratta da un ritmo di vita molto frenetico e che non si accorge dei cambiamenti e desideri di sua figlia. La protagonista inizia il suo percorso in cerca della sua vera identità, e solo dopo aver incontrato l’imprevisto, il pericolo, ma anche il gioco, il divertimento e la gioia subirà quella trasformazione fondamentale che la farà crescere e divenire matura.

Cappuccetto Rosso LOW[1]

La fiaba classica, rielaborata attraverso i linguaggi della narrazione e del teatro danza parla con le sue simbologie dei passaggi evolutivi della crescita individuale di ognuno, dall’infanzia all’età adulta. La Compagnia di Teatro Fisico e di Strada TEATRI DE LE RÙE si forma nel 2006, lavorando tra le valli montane del teramano per la realizzazione di uno spettacolo per l’infanzia sulle Leggende e fiabe del Gran Sasso. Da allora da’ vita a diversi lavori attraverso l’approccio di un teatro fisico, che utilizza l’espressione corporea del teatro danza come ricerca e mezzo più diretto e suggestivo. Domenica 22 marzo alle  ore 17.00 sarà la volta di uno spettacolo che debutta proprio sul palcoscenico del Florian: “Il mago Oscar”, magie e ombre per piccoli spettatori, della compagnia Maghi Riuniti, con Oscar Strizzi, ideazione e regia Gian Marco Montesano; per bambini dai 5 anni. Apparizioni, sparizioni, riapparizioni impossibili; la “magia” di Oscar Strizzi, attore e mago che si sta facendo apprezzare in Italia ed anche all’estero (ricordiamo la applauditissima tournèe in Brasile con il Circo Togni), trasforma le cose più comuni in momenti di stupore e riesce a coinvolgere i ragazzi con giochi di prestigio, ombre cinesi e la capacità di comunicare con simpatia la dimensione del fantastico.

Nuovi appuntamenti con il teatro ragazzi torneranno nella prossima stagione estiva.

PrintFriendly and PDF