11 maggio 2018

Far conoscere le potenzialità del territorio viticolo abruzzese e della sua ricca e variegata produzione enologica a denominazione di origine, a partire dalla Doc Montepulciano d’Abruzzo. Nell’ambito dell’ampio programma di iniziative di promozione e comunicazione organizzate per i 50 anni del suo vitigno più noto, il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo ospiterà nei prossimi giorni sedici giornalisti italiani ed internazionali, tutte firme di note testate nazionali e straniere che si occupano di enogastronomia.

Degustazione di Montepulciano d'Abruzzo al Vinitaly 2014

Degustazione di Montepulciano d’Abruzzo al Vinitaly (ph. Ivan Masciovecchio)

Due i press tour organizzati dal Consorzio guidato da Valentino Di Campli. Il primo, in programma da domani a domenica 13 maggio, coinvolgerà giornalisti nazionali del Gambero Rosso, La Madia, Il Sole 24 ore, La Repubblica e Il Corriere della Sera, mentre il secondo, in programma la settimana prossima dal 16 al 20 maggio, vedrà la partecipazione di dieci corrispondenti della carta stampata estera provenienti da Giappone, Cina, Stati Uniti e Canada. Tra gli ospiti del Consorzio, i giornalisti giapponesi Setsuko Yoshida fondatrice del magazine “Vinotheque” e Masa. M. Yoshino di “Wands”; la giornalista cinese Aileen Lee, esperta di vino e direttrice internazionale del gruppo editoriale Beijing Yunjiu Media Co.; il wine editor cinese Jiang Lu (meglio conosciuto come Maxime Lu). E ancora, il canadese Michael Fagan che scrive per “LCBO Food & Drink Magazine”; le giornaliste canadesi Lori Kilmartin, redattrice di www.nataliemaclean.com, e la freelance Julie Pegg; la texana Sandra Crittenden, del magazine americano “Galveston Monthly”, e i giornalisti statunitensi David Crowley e Alexander Peartree, del noto magazine “Wine Enthusiast”.

Veduta dal castello di Capestrano sui vigneti della Valle del Tirino (ph. Ivan Masciovecchio)

Veduta dal castello di Capestrano sui vigneti della Valle del Tirino (ph. Ivan Masciovecchio)

Nei due diversi press tour, i rappresentanti della stampa avranno l’occasione di incontrare i produttori, scoprendone i vini e la filosofia produttiva; visiteranno i vigneti e le cantine, conosceranno il territorio di produzione e le sue bellezze, dalle verdi colline alla costa, passando per chiese, castelli e dimore storiche. «I produttori del Consorzio sono pronti ed entusiasti di raccontarsi in tutta la loro autenticità e bravura alla stampa nazionale ed internazionale – spiega il presidente del Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo Valentino Di Campli –. Insieme alle principali fiere di settore e alle diverse attività di comunicazione che abbiamo messo in campo, i press tour rientrano tra le numerose azioni di promozione che il nostro Consorzio organizzerà quest’anno. Abbiamo deciso di puntare, tra gli altri,  su alcune importanti firme del giornalismo asiatico e nordamericano perché proprio questi mercati rappresentano un interessante sbocco commerciale e non solo per il nostro vino».

Vigne nei dintorni di Ofena (ph. Ivan Masciovecchio)

Vigne nei dintorni di Ofena (ph. Ivan Masciovecchio)

Un programma intenso quello organizzato dal Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo, nel corso del quale i giornalisti ospiti avranno l’occasione di visitare anche alcuni borghi abruzzesi che fanno parte della zona di produzione e coglierne le caratteristiche artistiche e architettoniche, oltre che paesaggistiche, ricalcando le tappe inserite nel progetto “Percorsi”, realizzato mettendo in rete il sistema di accoglienza delle cantine e gli attori del settore enogastronomico del territorio con l’intento di diffondere e far conoscere, tramite il turismo enogastronomico, le eccellenze abruzzesi in tutto il mondo. Queste attività di incoming rientrano nelle azioni finanziate dalla Regione Abruzzo attraverso i fondi PSR 2014-2020, Sottomisura 3.2 e dell’Ocm Vino.

PrintFriendly and PDF