3 marzo 2014

Ha sede in Abruzzo l’ultima delle 15 imprese culturali e creative che nascono grazie al sostegno del bando della Fondazione Unipolis e al supporto della Legacoop. Da Lanciano una rete di 8 giovani designer riuniti in unico brand dedicato a oggetti autoprodotti, italiani, low cost e sostenibili

 

Con “CODE0039” continua il percorso di costituzione in cooperativa dei quindici progetti imprenditoriali selezionati con il bando“culturability – fare insieme in cooperativa”, promosso dalla Fondazione Unipolis per supportare la nascita di startup: nuove imprese culturali e creative ideate da protagonisti rigorosamente under 35.

lanc

Costituita in questi giorni a Lanciano, “CODE0039” è la terza delle giovani cooperative che – come le altre 14 – riceverà uncontributo di 20 mila euro a fondo perduto da parte di Unipolis per avviare concretamente la propria attività. Complessivamente, infatti, la Fondazione ha stanziato 300 mila euro, cui si aggiunge un servizio di supporto e mentoring ad opera di professionistimessi a disposizione dai partner del bando: Legacoop con la sua rete di servizi centrale e territoriale, Unipol Banca e UnipolSai AssicurazioniGenerazioniSeniorCoop e Coopfond. Il progetto di startup è stato ideato da otto giovani architetti abruzzesi, età media 28 anni e ottimi curricula professionali con esperienze significative anche all’estero. A fondare ufficialmente la cooperativa come soci sono stati: Laura CrognaleDante AntonucciStefania Quintili e Alessandro Zuppa. In seguito, si aggiungeranno gli altri quattro ideatori, ora impegnati come tanti giovani italiani in un’esperienza all’estero: Fabio ManciniSilvia KlitiMaura Pasquini e Andrea Persichitti. Nel percorso di costituzione della cooperativa, sono stati assistiti dalla Legacoop Abruzzo, che continuerà a supportarli gratuitamente anche nel corso dei prossimi mesi. Un aiuto fondamentale nei primi complessi mesi di vita della giovane impresa. CODE0039 ha come mission lo sviluppo di una rete di giovani designer da promuovere con un unico brand dedicato a oggetti autoprodotti, 100% Made in Italy, low cost e sostenibili. CODE come il codice unico che li contraddistinguerà, 0039 come il prefisso italiano in ambito internazionale. La startup offrirà un’infrastruttura fisica e virtuale per supportare i creativi, occupandosi delladistribuzione e commercializzazione dei loro prodotti. Ulteriore obiettivo è lo sviluppo di un proprio e-shop e di store virtualidiffusi attraverso un progetto pilota di realtà aumentata, fino alla realizzazione di una serie di negozi temporanei ed itineranti. In questo modo, i designer emergenti saranno facilmente riconoscibili e i loro prodotti più velocemente reperibili.
Un’iniziativa importante che parte dall’Abruzzo per consolidarsi poi a livello nazionale e rendere il design –  spesso legato unicamente a pochi nomi altisonanti –  accessibile anche ai giovani talenti, che faticano a trovare spazio, e che grazie a CODE0039 si uniranno per diventare più forti sul mercato.

Print Friendly, PDF & Email

Share