3 marzo 2018

Scambio di semi di natura e conoscenza, degustazioni e visite guidate, performances e spettacoli, giochi e laboratori per adulti e bambini, mercato contadino e dimostrazioni artigianali, danze e musiche popolari, esposizioni d’arte e tavole rotonde. Si presenta davvero ricco il menù dell’ottava edizione della Fiera della NeoRuralità, l’evento organizzato dall’associazione Movimento Zoè con il patrocinio del Parco Nazionale della Majella, in programma da sabato 17 a domenica 18 marzo prossimi.

Abbazia di Santo Spirito al Morrone (ph. Ivan Masciovecchio)

Abbazia di Santo Spirito al Morrone (ph. Ivan Masciovecchio)

Saranno gli splendidi spazi dell’Abbazia di Santo Spirito al Morrone a contenere il popolo di agricoltori, artigiani e semplici cittadini sensibili alla tutela ed al valore della biodiversità che per due giorni si incontreranno e confronteranno – tra le altre tematiche – sul destino delle aree interne, sulle (buone) pratiche di comunità attiva, sui diversi modelli di agricoltura, sulla salvaguardia di ambiente e territorio con conseguente sviluppo di economie sostenibili.

Facciata della chiesa settecentesca all'interno dell'abbazia (ph. Ivan Masciovecchio)

Facciata della chiesa settecentesca all’interno dell’abbazia (ph. Ivan Masciovecchio)

All’interno dell’area del mercato contadino e artigianale saranno concentrati gli stand promozionali di realtà attive nell’offerta di servizi, dal turismo rurale all’escursionismo, dalla proposta di programmi culturali e socio-educativi ai gruppi di cittadinanza consapevole o mobilità sostenibile. Tra i tanti, ci saranno i vini dell’azienda agricola Ludovico di Vittorito (AQ), gli allevamenti etici del bioagriturismo La Porta dei Parchi di Anversa degli Abruzzi (AQ), i prodotti alimentari a base di canapa di Hemp Farm Italia di Tortoreto (TE), i gioielli in rame smaltato e pietre naturali di Arkè Creazioni dell’Aquila, i semi autoctoni ricercati da Manfredo Anzini dell’azienda agricola Biomania della Valle Peligna.

Paesaggio rurale (ph. Ivan Masciovecchio)

Paesaggio rurale (ph. Ivan Masciovecchio)

Non mancheranno naturalmente momenti di svago e intrattenimento (non solo per i più piccini) con musica folk, canti popolari, visite guidate dell’abbazia e un inedito ed esilarante torneo di Rustiko, spassoso gioco di società made in Abruzzo che abbiamo raccontato in anteprima qui nell’ottobre 2016 e poi di nuovo qui nel gennaio 2017, ideato, disegnato ed auto-prodotto in maniera ecologica e sostenibile dal giovane Gregorio Angelucci, che al posto dei carri armati preferisce trattori e mietitrebbie in segno di omaggio alla tradizione contadina abruzzese.

Cortile dell'abbazia (ph. Ivan Masciovecchio)

Cortile dell’abbazia (ph. Ivan Masciovecchio)

Gli orari di apertura al pubblico saranno dalle 14 alle 20 nella prima giornata di sabato 17 e dalle 9.30 alle 20 nella conclusiva giornata di domenica. Per restare aggiornati sul corposo programma della manifestazione – il dettaglio degli incontri e dei dibattiti sarà on line da lunedì prossimo – consigliamo di seguire la pagina fb dell’evento 8° Fiera della NeoRuralità oppure di contattare gli organizzatori al numero 333 4722342 (Roberta) o alla mail associazionemovimentozoe@gmail.com

PrintFriendly and PDF