20 agosto 2020

Prosegue il viaggio alla scoperta dei luoghi dello spirito e dell’arte in compagnia dei Solisti Aquilani nelle  varie formazioni: una serie di incontri musicali con il Quartetto (Azusa Onishi e Daniela Marinucci, violini; Luana De Rubeis, viola; Giulio Ferretti, violoncello); il Trio (Federico Cardilli, violino;Margherita Di Giovanni, viola; Simone De Sena violoncello e il Primo violino dei Solisti Aquilani, che ha preso l’avvio il 10 agosto e si concluderà il 7 settembre.

In questo arco di tempo, nelle Chiese di S. Maria de’ Centurelli  (Caporciano: 13 e 18 agosto, 2 settembre), Santa Maria ad Cryptas (Fossa: 14 e 16 agosto, 3 settembre),  S. Panfilo e Chiesa San Nicola (Tornimparte: 17 e 26 agosto, 4 settembre), il Quartetto proporrà un omaggio a Mozart (Divertimento n. 1 in re maggiore K 136, il  Quartetto n. 1 in sol maggiore K 80 e Eine kleine Nachtmusik, il Trio eseguirà un  programma che spazia dai classici al Novecento, cimentandosi con le partiture di Johann Sebastian Bach  (Variazioni Goldberg), Schubert (Trio Satzin si bemolle  maggiore), Zoltan Kodaly (Intermezzo per trio d’archi) e Jean  Sibelius (Trio in sol minore) mentre Daniele Orlando proporrà un recital di assoluto fascino e impegno virtuosistico interamente dedicato a Johann Sebastian Bach (“Sonate e Partite per violino solo” che prevede la Sonata III in Do Maggiore BWV1005, la Sonata I in sol minore BWV 1001 e la Partita II in Re Maggiore BWV 1004).

L’affascinante viaggio musicale intercetterà anche altre pregevoli emergenze architettoniche quali il Palazzo del Capitano (Castelvecchio Calvisio: 24 agosto e 5 settembre) e il Convento di San Francesco (Carapelle Calvisio: 19 e 25 agosto).

L’intero, fitto dialogante percorso intessuto tra musica, architettura e pittura, si concluderà infine a L’Aquila il 7 settembre nella Sala Polifunzionale “Il Celestino” con il recital di Daniele Orlando.

Sono previste visite guidate

Tutti gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, si terranno alle ore 18.00

Si consiglia di prenotare al n. 3470343505, dal momento che gli ingressi, nel rispetto delle norme COVID 19, saranno limitati.

Si ricorda che negli spazi chiusi è obbligatorio l’uso della mascherina e sia all’interno che negli spazi esterni  va rispettato il distanziamento.

Print Friendly, PDF & Email

Share