30 settembre 2014

tartFinalmente una buona notizia, senza se e senza ma. La storica tratta ferroviaria Sulmona-Carpinone, altrimenti conosciuta come la Transiberiana d’Italia – capolavoro di ingegneria ferroviaria inaugurata nel 1892, capace di raggiungere alla stazione di Rivisondoli-Pescocostanzo i 1.268,82 metri di altitudine che ne fanno la più alta della rete dopo quella del Brennero – torna ad essere percorribile anche nel tratto molisano della linea grazie ad un’occasione unica ed irripetibile.

rotaieDomenica 2 novembre, infatti, in occasione della XX Mostra Mercato del Tartufo bianco pregiato in programma a San Pietro Avellana (IS), il consorzio di comuni Assomab in collaborazione con Fondazione FS e l’associazione Le Rotaie, ha organizzato un convoglio speciale denominato il Treno del Tartufo bianco con partenza alle ore 9 dalla stazione di Sulmona ed arrivo allo scalo del comune alto molisano intorno a mezzogiorno.Più di 300 posti disponibili suddivisi in 5 carrozze d’epoca per vivere al loro interno tutto il fascino dei viaggi del primo Novecento, inseriti in uno scenario naturale d’incantevole bellezza come solo le montagne d’Abruzzo e Molise sanno offrire.

San Pietro Avellana (IS)

San Pietro Avellana (IS)

All’arrivo alla stazione di San Pietro Avellana, dopo l’accoglienza da parte della comunità locale, grazie a dei bus navetta riservati si potrà raggiungere il centro storico del paese per assistere alla mostra ed assaporare prodotti della gastronomia locale; per chi lo desidera, inoltre, sarà possibile visitare anche la splendida area protetta di Montedimezzo, patrimonio forestale e faunistico tutelato dall’Unesco, raggiungibile in pochi minuti a piedi dalla stazione, dove sarà possibile ammirare il Re Fajone, uno splendido faggio di oltre 500 anni di anzianità ed una circonferenza record di oltre sei metri.

Per info e prenotazioni: tel. 340 0906221 (dal lunedì al venerdì, orari: 10-13 / 16-19) oppure mail: prenotazioni@lerotaie.com

PrintFriendly and PDF