30 giugno 2020

Ispirata dalla Chiocciola simbolo dell’associazione Slow Food – trent’anni di attività e sguardo lucido proiettato verso il futuro – allo stesso modo la famiglia Tinari, partendo dalle proprie radici profondamente ancorate alla tradizione gastronomica regionale, con passo lento e regolare ha trasformato nel tempo lo storico Villa Maiella di Guardiagrele (CH) in uno dei santuari della ristorazione internazionale, fino a conquistare nel 2011 la prima stella Michelin.

ph. pagina fb ITALIANeat

ph. pagina fb ITALIANeat

Proseguendo nel solco di questo percorso di rinnovamento intrapreso anche con il coinvolgimento in cucina del giovane Arcangelo al fianco di papà Peppino e mamma Angela, dopo un primo tentativo rimandato nel marzo scorso a causa dell’emergenza coronavirus, venerdì 24 luglio, dalle ore 20, si potrà vivere un’esperienza degustativa unica grazie ad un menù interamente a base di chiocciole (Helix Aspersa Muller), composto da piatti rivisitati in chiave moderna e raffinata.

La serata organizzata in collaborazione con la Condotta Slow Food di Chieti vedrà la partecipazione del giovane ed intraprendente Alessio Paravia di Vacri (CH), titolare dell’allevamento biologico di lumache ITALIANeat, fornitore della materia prima, e del dott. Lorenzo Palazzoli il quale introdurrà i partecipanti sulle proprietà nutritive della Helix Aspersa Muller, arricchendo il racconto con alcune curiosità.

ph. pagina fb ITALIANeat

ph. pagina fb ITALIANeat

Il menù appositamente ideato per la serata prevederà l’abbinamento di ogni singolo piatto con vini di piccole aziende abruzzesi. Si comincerà con Pane al vapore con ventresca di maiale nero, misticanza e lumache (Metodo Classico Anna – Centorame); Polentina con lumache stufate (Passerina – Casalìa); Raviolo aperto, manteca e lumache (Trebbiano d’Abruzzo Colle Berdo – Cingilia); Makaira con rape e lumache (Pecorino – Wilma); Lumache al tegame (Cerasuolo d’Abruzzo – Famiglia Febo); Dessert (Passito Per Concludere – Rabottini). Costo della serata € 45 (40 per i soci Slow Food). Info e prenotazioni (entro lunedì 20 luglio) al numero 339 1784284 (anche WhatsApp) oppure alla mail slowfoodchieti@gmail.com

PrintFriendly and PDF