30 dicembre 2020

Nella foto in apertura: Il lungomare di Roseto degli Abruzzi (ph.: Giancarlo Malandra)

ROSETO DEGLI ABRUZZI Quest’anno la città di Roseto degli Abruzzi festeggia il suo centosessantesimo compleanno (1860-2020) e per tale occasione il presidente del Circolo Filatelico Numismatico Rosetano Emidio D’Ilario e il giornalista Luciano Di Giulio hanno voluto raccontare la storia del francobollo della serie “turistica” di Roseto degli Abruzzi, con un libro che illustra i fatti del 1980, anno dell’evento culturale e turistico.

Il titolo del volume è “Roseto Ottanta. Breve storia di un francobollo“, che nelle sue 50 pagine ripercorre i momenti principali e offre la documentazione e le immagini che culminarono con l’emissione da parte delle Poste Italiane di un francobollo dedicato alla città di Roseto degli Abruzzi.

Già nel 2010 per i festeggiamenti dei 150 anni della fondazione della città di Roseto degli Abruzzi i due ricercatori, con la fattiva partecipazione dell’amministrazione comunale, diedero alle stampe un elegante libro che racconta l’evoluzione della città, con una sequenza di immagini di vecchie cartoline d’epoca.

E, nell’anno dei festeggiamenti dei 160 anni della nascita della città di Roseto degli Abruzzi, Il Comune rosetano ha deciso di patrocinare la nuova iniziativa degli autori D’Emidio e Di Giulio.

Queste le parole del sindaco di Roseto degli Abruzzi, Sabatino Di Girolamo, in riferimento alla pubblicazione del libro: “Emidio D’Ilario e Luciano Di Giulio da anni dedicano il loro impegno e la loro passione a pregevoli ricerche di carattere storico e filatelico, che ottengono unanimi riconoscimenti. Fra le pubblicazioni si inserisce a buon diritto l’ultima, che ricorda l’emissione del francobollo della serie “Turistica”, dedicato a Roseto degli Abruzzi (28 giugno 1980). Gli autori fanno rivivere tutte le fasi organizzative, che impegnarono, oltre allo staff del Circolo, l’Amministrazione comunale e l’Azienda autonoma di soggiorno e turismo, fino alla festosa cerimonia ufficiale, che ebbe un preludio nel gemellaggio con la Città croata di Makarska“.

Il commento dell’assessore alla Cultura e al Turismo Carmelita Bruscia: “In questo periodo di lockdown la cultura aumenta il valore della vita, specie se nell’anno del compleanno dei 160 anni della città di Roseto degli Abruzzi. I festeggiamenti sono pochi, ma tra questi era doveroso ricordare il periodo d’oro della nostra città, gli anni ’70 e 80, quando le iniziative culturali della città la portava alla ribalta nazionale. Tra le iniziative di 40 anni trascorsi, quello del francobollo della serie turistica dedicato alla citta di Roseto degli Abruzzi, un dentellato emesso in Italia dalla Poste Italiane. Grazie ai due ricercatori D’Ilario e Di Giulio, in un volume viene ripercorso l’iter che portò alla scelta del Poligrafico dello Stato a scegliere un panorama della città, visto dal mare, che immortalato nel francobollo fece da volano al turismo della Citttà delle Rose, e al suo gemellaggio con la città della ex Jugoslavia, oggi croata, Makarska“.

Queste le parole dei due autori: “Nel libro parliamo dell’emissione di un francobollo, dedicato alla città, che ci ha proiettato nella sfera italiana facendoci ulteriormente conoscere nel panorama culturale e turistico nazionale. Ricordiamo i nomi di coloro che riuscirono con il proprio lavoro e competenze a concretizzare la stampa di un francobollo. Il Circolo Filatelico Numismatico Rosetano quest’anno festeggia i suoi 45 anni di attività e ci sembrava opportuno, in tempo di lockdown, almeno scrivere una pubblicazione per ricordare il compleanno della città e lasciare un segno concreto. Di concerto con l’amministrazione, che ha patrocinato l’iniziativa, abbiamo voluto “regalare” alla città, in questo periodo natalizio, un libro per festeggiare con la cultura il compleanno dei suoi primi 160 anni“.

Print Friendly, PDF & Email

Share