22 settembre 2019

Straordinaria partecipazione a Pescara per la prima edizione della Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo organizzata da Komen Italia, con oltre 5.000 iscritti alla tradizionale ed emozionante corsa (competitiva ed amatoriale) di 5 km ed alla passeggiata di 2 km che nella giornata di domenica 22 ha colorato di rosa le vie del centro. «Un risultato che va oltre ogni aspettativa grazie alla città di Pescara che ha risposto con grande generosità – ha commentato il prof. Riccardo Masetti, presidente di Komen Italia –. Siamo molto orgogliosi di questo riscontro e speriamo di poter fare ancora di più il prossimo anno affinché il tumore del seno diventi una malattia sempre più curabile. Con la Race for the Cure siamo riusciti a cambiare il modo di affrontare la malattia con la testimonianza delle Donne in Rosa, oggi presenti a Pescara in 500».

race_pescara2Una soddisfazione enorme espressa anche da Isabella Marianacci, presidente del Comitato regionale Abruzzo di Komen Italia: «Avevamo annunciato che avremmo avvolto la città in una nuvola rosa per la prima edizione della nostra Race di Pescara e abbiamo centrato l’obiettivo. Un ringraziamento di cuore a tutti coloro che hanno contribuito a rendere questo progetto un successo anche sul nostro territorio ed agli oltre cinquemila abruzzesi che hanno animato questa bellissima giornata».

Nel bilancio complessivo della prima edizione della Race for the Cure di Pescara, numeri importanti sono stati registrati anche nell’ambito della Carovana della Prevenzione, il programma nazionale itinerante di Komen Italia per la promozione della salute femminile. La carovana è stata operativa nei tre giorni della manifestazione all’interno del Villaggio della Salute allestito in Piazza della Rinascita per offrire prestazioni gratuite per la prevenzione delle principali patologie oncologiche femminili.

«Nelle giornate di venerdì e sabato sono state erogate 825 prestazioni specialistiche gratuite per la prevenzione dei tumori del seno e ginecologici, dei tumori della pelle e delle patologie cardio-vascolari, oltre a test audiometrici e screening dell’udito e consulenze nutrizionali – ha commentato il prof. Ettore Cianchetti, coordinatore del Comitato clinico scientifico del Comitato regionale Abruzzo di Komen Italia, che insieme alla prof.ssa Daniela Terribile, vicepresidente di Komen Italia, ha coordinato le attività del Villaggio della Salute –. Grazie al contributo di tanti medici volontari è stato possibile ampliare la tipologia e il numero di prestazioni e individuare 12 casi sospetti di tumore e 1 tumore della cute».

race_pescaraLa Race si è conclusa con un momento di celebrazione delle Donne in Rosa, ovvero di quelle donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno, con 20 palloncini rosa tesi verso il cielo con una coda di 200 metri di messaggi scritti durante i tre giorni dell’evento dalle migliaia di visitatori del Villaggio. Emozioni, parole, riflessioni per ricordare chi sta affrontando il tumore e chi, purtroppo, non è riuscito a sconfiggerlo. Per il suo alto valore sociale, la Race for the Cure si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio e la partecipazione di Regione Abruzzo; Comune di Pescara; Provincia di Pescara; Città di Pescara; Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo; CNA Impresa Donna; Università G. d’Annunzio di Chieti-Pescara; CONI; Comitato per la programmazione ed il coordinamento delle attività di educazione finanziaria; ASL 2 Lanciano-Vasto-Chieti; ASL Avezzano-Sulmona-L’Aquila; ASL Teramo; ASL Pescara; Associazione Italiana Donne Medico.

Grazie anche ai fondi raccolti con la Race for the Cure, Komen Italia dal 2000 ad oggi ha investito oltre 17 milioni di euro in 850 progetti per la salute delle donne. Con le edizioni del 2018 è stato possibile sostenere 93 nuovi progetti di associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno in 17 regioni italiane oltre alla Carovana della Prevenzione che con le sue Unità Mobili ha già erogato 22.000 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane. I fondi raccolti con la prima edizione della Race for the Cure di Pescara verranno utilizzati per sostenere progetti di supporto alle donne operate e di promozione della prevenzione nella regione Abruzzo.

PrintFriendly and PDF