20 maggio 2016
premio nobel pace villa esteaShirin Ebadi, che interverrà a Lanciano per un Convegno Internazionale, è ospite della struttura del Gruppo Jubatti, a ridosso della “Riserva Naturale Lecceta Litoranea” di Torino di Sangro.
 
Magistrato ed avvocato iraniano, che porta avanti con coraggio la sua  battaglia per la promozione dei diritti umani, insignita nel 2003 con la più alta benemerenza internazionale, il Premio Nobel per la Pace, Shirin Ebadi da questa mattina è cittadino onorario di Torino di Sangro (CH), comune che la ospita nella meravigliosa location del Gruppo Jubatti, “Villa Estea”. Così la Ebadi, affacciandosi da questa antica dimora storica della famiglia Davolos, potrà godere di una vista unica, mozzafiato, sulla costa dei trabocchi e, tra un impegno e l’altro, troverà sollievo visitando le bellezze naturalistiche e storico-artistico del paese che l’accoglie. “Villa Estea può rappresentare un segno di pace e bellezza che l’Abruzzo porge al Premio Nobel Ebadi – spiega Francesco Jubatti Direttore dell’omonimo Gruppo proprietario di Villa Estea – Abbiamo accettato di collaborare, onorati, con il sindaco Priori per la sua iniziativa dall’alto valore simbolico per il nostro territorio, che tanto ha bisogno di attenzione, giustizia e speranza”. Siamo felici che Shirin Ebadi abbia accolto il nostro invito  spiega Il Sindaco di Torino di Sandro, Silvana Priori Una occasione unica, non solo per noi, ma per tutta la regione Abruzzo. In particolare per  nostri bambini che, sapientemente guidati dalle loro insegnanti, hanno approfondito il tema dei diritti umani con una speciale attenzione ai diritti dei bambini e che avranno la possibilità di parlare con lei. È la prima volta che un premio nobel viene nella nostra terra ed è motivo di soddisfazione ed orgoglio sapere che ciò è possibile grazie alla mobilitazione non solo dell’Amministrazione Comunale ma di tutti gli imprenditori locali che hanno accettato di sostenere l’iniziativa. Li ringrazio tutti, uno ad uno. Torino di Sangro si dimostra un paese piccolo, ma dal cuore grande. Volendo contribuire a diffondere il messaggio di pace e di speranza della Premio Nobel, abbiamo ritenuto giusto non tenercela gelosamente stretta ma farla incontrare al maggior numero di persone”. Tra i principali impegni Shirin Ebadi in Abruzzo c’è l’incontro con gli studenti delle Scuole secondarie della Provincia di Chieti: in oltre 600 parteciperanno al  Convegno Internazionale “Viaggi senza frontiere per i nuovi esploratori del Futuro” che si terrà a Lanciano, 20.05.16 ore 9.30 Cinema Maestoso, al quale interverranno anche Maria Gabriella Carnieri Moscatelli, Presidente dell’Associazione Nazionale Volontarie Telefono Rosa e Riccardo Noury, portavoce Amnesty International Italia. Sabato 21 maggio, alle ore 17.30 al Teatro Fenaroli di Lanciano, sarà relatrice all’importante convegno, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati di Lanciano,  sul “Ruolo della Magistratura e dell’Avvocatura a presidio della legalità e della democrazia”, al quale interverranno anche il Vice Presidente del CSM Giovanni Legnini e l’Avv. Lucio del Paggio, Consigliere Nazionale Forense.

 

PrintFriendly and PDF