2 aprile 2015

Gestione Patrimonio culturale: Musei più aperti, tariffe accessibili per l’uso. L’assessore Marchegiani: “Pagare poco ma gìpoagare tutti, sarà la nostra rivoluzione”.

Novità sul fronte aperture dei musei e sull’utilizzo degli spazi del patrimonio culturale e museale cittadino: a partire dal 13 aprile i musei saranno fruibili dal martedì al sabato ed entro un mese l’apertura potrà essere anche domenicale, grazie all’apporto di associazioni di volontariato che coadiuveranno l’attività dell’Amministrazione per rendere più accessibili le strutture cittadine. Questa una delle novità emerse nella conferenza stampa di oggi sulla nuova gestione del patrimonio museale e culturale della città, illustrato dall’assessora Paola Marchegiani e dal responsabile amministrativo di competenza Licio Di Biase. “Andava fatta una significativa rivoluzione del settore – spiega l’assessore Paola Marchegiani – perché ciò che è accaduto in passato non si ripetesse in futuro. L’Amministrazione l’ha avviata con la delibera di Giunta che ha ridisegnato la gestione del patrimonio culturale dell’Ente, senza aumentare le spese del personale a carico del Comune e facendo in modo che per l’affitto dei locali di alcune strutture, come l’Aurum paghino tutti coloro che ne usufruiscono, anche se poco.

Foto di Gino Di Paolo

Foto di Gino Di Paolo

In questo modo è stato possibile risparmiare 242.000 euro, incrementato gli incassi all’Aurum e mantenendo i musei più aperti di quanto non sono stati negli ultimi 5 anni. Sul fronte musei, dal 13 aprile saranno aperti dal martedì al sabato quindi chiusi lunedì e da maggio grazie ad una convenzione che stiamo studiando con associazioni culturali che metteranno a disposizione i propri volontari, sarà possibile aprire anche la domenica”. “E’ stata messa in rete la gestione di una serie di spazi culturali quali Aurum, Museo Cascella, Museo del Mare, la galleria Vittoria Colonna, il Circolo Aternino e l’Auditurium Cerulli – illustra Licio Di Biase – E’ stata centralizzata la gestione organizzativa del personale e della manutenzione, concentrando tutto all’Aurum, risparmiando così tre unità lavorative. In merito all’uso, pagheranno tutti. Si badi, le tariffe sono le stesse di sette anni fa, ma abbiamo deciso di non concedere più con estrema facilità e superficialità gli spazi gratuitamente com’è accaduto in passato. Quando ciò accadrà dovrà essere motivato con una delibera di Giunta per la concessione gratuita in casi di alti eventi istituzionali o di eventi di alto valore sociale. Una scelta, questa della delibera, per dare maggiore trasparenza alle concessioni. Stesse tariffe, maggiori sconti, se prima per alcuni soggetti si applicavano riduzioni pari al 30 o 50 per cento, oggi si parte dal 50 (associazioni, movimenti, fondazioni e altro) per arrivare al 70 per cento (per onlus scuole e università)”. Sul fronte dei musei “dal 13 aprile saranno aperti dal martedi al sabato (e chiusi il lunedi’) e da maggio potranno stare aperti anche la domenica, grazie alla convenzione che andremo a fare con alcune associazioni che metteranno a disposizione gratuitamente i proprio volontari”.

PrintFriendly and PDF