16 luglio 2014

18, 19, 20 LUGLIO – PORTO TURISTICO                                       

Al via, il 19 luglio prossimo, la XXIX edizione di “Mediterranea” la più grande mostra dei prodotti tipici agroalimentari d’Abruzzo. L’evento 2014, sempre organizzato dalla Camera di Commercio di Pescara, è stato presentato questa mattina , in conferenza stampa, dal presidente dell’Ente camerale, Daniele Becci. “Ancora un anno particolare, di grande recessione economica – ha commentato il Presidente – che ha tuttavia visto confermare il grande interesse delle imprese che , infatti, parteciperanno numerose. Un totale di 62 aziende (in aumento rispetto allo scorso anno) – ha anticipato Becci – di cui 32 della provincia di Pescara, 20 della provincia di Chieti , 4 della provincia di Teramo e 6   di L’Aquila. Anche quest’anno si conferma la location del porto turistico di Pescara che ospiterà le principali e più autorevoli imprese del comparto agroalimentare (imprese olearie, aziende vitivinicole, caseifici, salumifici, aziende di conserve alimentari, di tartufi, di cereali minori, di frutta, di verdura, pastifici, produttori di miele, imprese dolciarie, di liquori e di erbe officinali e prodotti bio), oltre a numerose associazioni di settore e ad amministrazioni comunali delle aree regionali a vocazione agricola. In più – ha aggiunto Becci – cinque grandi aree – tra cui il Polo della Birra, in collaborazione con il Comune di Spoltore, e poi “Mare Vivo” , “Scienza Under 18, “Scuola di cucina Red” e “Consorzio Olio Dop Aprutino-Pescarese”. Da sempre apprezzate, dai numerosi visitatori (lo scorso anno circa 65 mila), le dimostrazioni relative alle tecniche di lavorazione, preparazione e conservazione dei prodotti, nonché i seminari dedicati alle tecniche di degustazione alimentare.  Ed anche il programma di quest’anno si ripresenta, ricco di attività ed eventi collaterali alle esposizioni. “

logo_medi_cciaa_data2014

GIROLIO D’ITALIA

E’ la new entry nella 29ma edizione della rassegna: Mediterranea si aggiudica quest’anno l’esclusiva tappa del GIROLIO D’ITALIA (che festeggia il suo ventennale), evento di prestigio organizzato dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio, ispirato, per questa edizione, ai temi dell’expo 2015. All’interno del padiglione, si succederanno: convegni scientifici e divulgativi, degustazioni di olio in abbinamento ai prodotti dell’eccellenza gastronomica locale, mostre dedicate alle civiltà dell’olivo. Le Città dell’Olio abruzzesi e i loro prodotti avranno uno spazio dedicato – messo a disposizione dalla CCIAA di Pescara – all’interno di Mediterranea per tutta la durata dell’evento. La festa si aprirà ufficialmente venerdì 18 luglio con la cerimonia istituzionale di passaggio del Girolio alla presenza delle autorità, a cui si aggiungerà l’appuntamento più “tecnico” della tappa, ovvero il convegno dedicato a “Promozione del territorio e turismo dell’olio: dalla programmazione alla comunicazione” a cui interverranno, oltre al Presidente di ANCO Enrico Lupi che ripercorrerà i primi venti anni dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, il giornalista enogastronomo Carlo Cambi sui valori di un territorio come strumento di marketing per le aziende, Chiara Della Pasqua del Ministero Politiche Agricole Dipartimento Politiche Comunitarie sulla “nuova programmazione 2014-2020: opportunità per le imprese dell’agroalimentare” e la Sara Bardelli dell’AIFB-Associazione Italiana Food Blogger a proposito del ruolo dei social network e dei foodies nella promozione e valorizzazione delle tipicità e territori. Moderato dal giornalista Giorgio D’Orazio, il convegno sarà introdotto da una raccolta di testimonianze di personaggi legati alla vita associativa del territorio nei trascorsi venti anni e dal saluto delle autorità locali.

INAUGURAZIONE

Alle 19.30 di venerdì prossimo, la cerimonia di apertura della Mostra Mediterranea 2014, alla presenza delle Istituzioni e dei protagonisti della Kermesse.

STREET FOOD

Quest’anno, Mediterranea, si arricchisce di un’area dedicata allo street food, con due degustazioni esperienziali sulla birra tipica abruzzese e sul vino che si ripeteranno per l’intera tre giorni.

SHOW COOKING

Tra i momenti più attesi, da sempre, le dimostrazioni di cucina, il calore dei fornelli infiammerà gli spettatori, i cui palati potranno essere deliziati con degustazioni a tema, accompagnate da assaggi di eccellenze enologiche abruzzesi, che ogni sera dalle 21.30 porteranno sul palcoscenico, nell’ordine: lo Chef Stellato Nicola Fossaceca, con un viaggio emozionale tra innovazione e tradizione (vini che accompagnano Cantina “I Fauri”, gli allievi dell’IPSSAR De Cecco di Pescara per un confronto tra due squadre di giovanissimi cuochi che si contenderanno lo scettro di miglior chef emergente 2014 , per concludere domenica con il grande show dello Chef Stellato Niko Romito che racconterà come materie prime povere – star della serata sarà infatti il pesce dimenticato – possano trasformarsi in raffinati piatti gourmand (vini Masciarelli). “Ringrazio dell’invito e partecipo con gran piacere a questa edizione di Mediterranea – ha dichiarato lo chef Fossaceca – un’importante vetrina, non solo pescarese ma dell’intero Abruzzo. Durante la mia serata cercherò – ha anticipato – di portare la mia e la nostra regione in tavola, sperando nell’apprezzamento del pubblico”. Paola Barbuscia, presidente della delegazione abruzzese di “Mare Vivo”ha ricordato come l’Associazione ambientalista si occupi della salvaguardia del mare, “promuovendo, attraverso un Progetto nazionale, il pesce dimenticato. Ringrazio il presidente Becci per l’attenzione a questi temi e per aver permesso a Mare Vivo di contribuire alla realizzazione di Mediterranea, con dei momenti ad hoc”. “Abbiamo deciso di sposare da subito questo progetto a fianco della Camera di Commercio e di Marevivo, perché la tutela e la valorizzazione del territorio abruzzese – e dell’ambiente in generale – sono da sempre principi fondanti del nostro modo di fare vino e di essere azienda – ha commentato Marina Cvetic, amministratore delegato di Masciarelli – valorizzazione paesaggistica e promozione turistica non possono, infatti, prescindere dall’attenta salvaguardia del nostro patrimonio rurale, costiero e urbano e ci auguriamo che questa serata sia non solo un’occasione di divertimento ma anche il momento per riaffermare questi principi attraverso la collaborazione fattiva tra pubblico, privato e associazioni non-profit”. “Mediterranea: qualità e territorio – ha concluso Becci – questo è per noi il binomio perfetto, vi aspettiamo numerosi per una manifestazione tutta da scoprire”.

PrintFriendly and PDF