30 aprile 2020

Presentato in prima nazionale a Pescara nel novembre scorso all’interno degli spazi del Florian Metateatro, lo spettacolo “Paolo dei lupi” è finalista alla XXVI edizione del premio nazionale Otello Sarzi, in programma a Montegranaro (FM) dall’11 al 13 settembre prossimi, coronavirus permettendo.

lupi_barrassoScritto dall’attrice abruzzese Francesca Camilla D’Amico dell’associazione Bradamante Teatro (QUI la nostra intervista realizzata in occasione della prima) e portato in scena per la regia di Roberto Anglisani e con la splendida scenografia di William Santoleri, un accompagnatore di media montagna ideatore del Pine Cube, il lavoro giunto in finale nelle sezioni “Giovani Compagnie” e “Teatro di Figura” è liberamente ispirato alla vita intensa e libera di Paolo Barrasso, biologo e poeta abruzzese scomparso nel 1991 a 42 anni in circostanze drammatiche durante un’attività di perlustrazione sulla Majella.

«Questa notizia ci dà grande gioia, una gioia particolare che cresce silenziosa – ha scritto la stessa Francesca Camilla D’Amico sulla propria pagina fb –, sale sul viso e inumidisce gli occhi. Una gioia timida ma profonda. Ringrazio gli organizzatori perché, nonostante tutto quello che sta accadendo, ci stanno dando un piccolo orizzonte concreto e vitale. Come diceva Paolo, “… è bello che le favole non muoiano mai”.

PrintFriendly and PDF