20 novembre 2017

Educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile le attività promosse dal Parco Nazionale Majella per il 21 novembre c.a.

Testo di Greta Massimi

pro-camIn occasione della Giornata Nazionale degli Alberi importante risulta l’iniziativa promossa dal Parco Nazionale della Majella dal titolo Un albero per il bosco, il bosco in un albero. La manifestazione avrà  luogo martedì 21 novembre c.a. presso l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone di Sulmona (sede operativa del Parco Nazionale della Majella) e vedrà  il coinvolgimento di circa 180 bambini degli istituti scolastici risiedenti nei comuni del Parco che afferiscono al Monte Morrone.

L’albero svolge fondamentali funzioni per la vita dell’uomo e non solo, per ricordare le più importanti: influenza il microclima migliorando la qualità  dell’aria (regolandone anche la temperatura attraverso l’ombreggiamento), svolge un’azione di filtro permettendoci di respirare aria pulita contro l’inquinamento (con la fotosintesi clorofilliana che trasforma l’anidride carbonica in ossigeno) e agisce da schermo contro il rumore, contribuisce all’equilibrio idrogeologico ed ecologico ospitando, fra gli altri, la fauna selvatica, abbellisce le zone naturali e quelle urbanizzate e tanto altro.
Il Parco, impegnato nel suo programma di educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile e, al fine di sensibilizzare le future generazioni, trasformerà la Badia Morronese in un laboratorio dove, attraverso giochi ed attività  ricreative, farà  studiare, analizzare e scoprire le molteplici potenzialità  dell’albero e la sua importanza all’interno dell’ecosistema. Infatti attraverso l’allestimento di un grande albero sarà  possibile studiare concretamente i vari temi legati ad esso.

Una sorta di viaggio che permetterà di indagare dall’interno le parti di cui si compone, dalle radici al tronco fino alla chioma, sviluppando da qui diversi percorsi tematici volti ad illustrare come l’ecosistema dell’intero bosco possa dipendere dalla vita del singolo albero. A tal fine è stato realizzato il Forest Cube, un cubo in legno al cui interno è stato riprodotto un ambiente boschivo dove i ragazzi potranno immergersi. Altro aspetto rilevante è che, durante la giornata, è in programma un collegamento che approfondirà le tematiche legate al fenomeno degli incendi e ai cambiamenti climatici in atto.
Le attività inizieranno la mattina in esclusiva per gli studenti mentre, a partire dalle 15.30, saranno aperte anche alle famiglie. Inoltre durante la giornata sarà possibile consultare la Biblioteca dell’Albero (una collezione di libri dedicati al tema dell’albero) messa a disposizione dall’Arboreto “Giancarlo Cipressi” di Manoppello (PE) al fine di coadiuvare i lavori e far conoscere gli alberi attraverso guide specializzate al riconoscimento delle sue diverse specie fino ai libri illustrati per i bambini più piccoli. Infatti le scolaresche coinvolte vedono la partecipazione delle classi quinte elementari e delle prime classi delle scuole medie.
Il programma messo in campo per coinvolgere gli alunni (che prevede attività sensoriali, pratiche e di studio al fine di illustrare la struttura dell’albero, il suo sviluppo e funzionamento per giungere alla spiegazione degli importanti servizi che offrono all’uomo) assume ancora più rilevanza nel momento attuale impegnato ad affrontare gli argomenti circa l’inquinamento e gli incendi.

PrintFriendly and PDF