17 febbraio 2015

Prosegue intensamente l’azione del progetto LIFE “Praterie” dedicata alla concertazione per l’armonizzazione dei regolamenti di pascolo. Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, beneficiario del progetto, sta infatti organizzando per il 9 marzo ad Assergi il terzo workshop plenario che coinvolgerà Amministratori, allevatori e tutti i portatori d’interesse.

un recinto per cavalliSarà, questo, l’ultimo passaggio di un percorso di partecipazione, durato oltre un anno, che fa già registrare i primi positivi risultati. Le Linee Guida per il pascolo scaturite dal processo partecipativo hanno infatti incontrato il positivo riscontro delle prime cinque amministrazioni dell’area protetta che le accoglieranno nei propri regolamenti di pascolo, sperimentandole così come il progetto richiede. Comprensibilmente ferme a causa dell’innevamento e delle avverse condizioni metereologiche, le azioni che prevedono interventi concreti sono concentrate sulla progettazione degli interventi da realizzare nella bella stagione. Si tratta in particolare della costruzione o della ristrutturazione di nuovi abbeveratoi in quota, ma anche della delimitazione di aree parcheggio e della recinzione di alcuni laghetti che costituiscono habitat di particolare rilevanza alla luce della Direttiva europea, oltre che del rifacimento di tratti di sentieristica danneggiata. Nel quadro delle azioni finalizzate al miglioramento della gestione dell’allevamento, sono stati distribuiti i materiali per la realizzazione di un’ampia recinzione per equidi che sarà allestita non appena le condizioni meteo lo consentiranno. Anche le tendostrutture mobili per gli agnelli, che hanno apportato una buona pratica positivamente recepita dagli allevatori, sono state smontate prima dell’inverno ed affidate alla custodia dei beneficiari che le rimonteranno in primavera secondo le indicazioni del progetto.

PrintFriendly and PDF