20 dicembre 2017

Prenderà il via intorno a mezzogiorno di sabato 23 dicembre la giornata cultural-conviviale organizzata negli storici ambienti dell’azienda vitivinicola Abbazia di Propezzano a Morro d’Oro (TE) e dedicata a Giorgio Manganelli – uno dei più geniali scrittori del Novecento, morto nel 1990 a soli 68 anni – ed al suo intenso rapporto con l’Abruzzo e con la provincia di Teramo in particolare.

ph. Maurizio Anselmi

ph. Maurizio Anselmi

Già proposto nel 2014 nell’ambito del festival di fotografia del paesaggio “Loretoview” e successivamente in altre sedi, il percorso espositivo L’Abruzzo di Giorgio Manganelli. Immagini dal Teramano curato da Giorgio d’Orazio, Gaetano Carboni e Paolo de Strasser ed allestito negli spazi superiori del chiostro dell’abbazia, si focalizzerà sui luoghi della provincia teramana narrati dall’indimenticato scrittore nei suoi ripetuti trascorsi abruzzesi, alternando fotografie da lui stesso scattate per immortalare gli scorci più affascinanti ai suoi occhi – tra i quali quelli dedicati proprio all’Abbazia di Propezzano, interessanti perché fermati prima dei lavori di restauro –, cartoline che come d’abitudine acquistava ovunque per la sua collezione personale e testi scritti.

Una frequentazione abruzzese quella del Manga sia di natura amatoriale, avviata in epoca pre e post-bellica insieme ad amicizie del servizio militare, sia soprattutto professionale come nel caso dei nove capitoli del viaggio-inchiesta compiuto in compagnia del giornalista e automedonte Pino Coscetta, pubblicati sul quotidiano Il Messaggero tra il 21 giugno ed il 2 luglio del 1987 e successivamente riproposti nel libro postumo “La favola pitagorica” (ed. Adelphi) nel 2005.

propezzano_vigneDurante la giornata, guidati dallo stesso titolare dell’azienda e padrone di casa Paolo de Strasser e dalle note live del trio jazz con Simona Capozucco alla voce, Manuel Trabucco al sax e Paolo Catone al piano, si potranno degustare (ed acquistare) i vini dell’Abbazia di Propezzano, serviti in accompagnamento ad alcuni prodotti locali, scambiandosi auguri e considerazioni circondati da una piacevole atmosfera di quiete. La mostra resterà visitabile fino al prossimo 6 gennaio quando, nell’ambito della rassegna Signora Musica, vini & sonorità (che abbiamo presentato qui), gli ambienti carichi di storia del complesso abbaziale saranno teatro dell’esibizione dell’artista italiana Perla.

PrintFriendly and PDF