25 settembre 2020

Torna la Settimana del Pianeta Terra, l’ottava edizione del festival delle Geoscienze che sostiene le economie dei piccoli centriattraverso un turismo di prossimità sostenibile

Sono oltre 50 in tutta Italia i geositi visitabili dal 4 all’11 ottobre in occasione de La Settimana del Pianeta Terra, iniziativa nata con lo scopo di fare uscire le scienze dalle stanze accademiche, e fare conoscere al pubblico le meraviglie del patrimonio italiano, che a volte abbiamo a pochi passi da casa senza saperlo.

Per una intera settimana l’Italia diventerà un enorme laboratorio geologico: si potranno scoprire grotte, laghi, fiumi, colline, ghiacciai, vulcani, dove osservare la storia della nostra Terra, e anche miniere, siti preistorici, musei, osservatori astronomici, cantine sotterranee e molto altro per capire le interazioni con le popolazioni che l’hanno abitata e come queste abbiano influito sul suo attuale aspetto.  

Ecco il Geoevento previsto in Abruzzo:

La Riserva Lago di Penne ospiterà Penne Trek: la natura con gli occhi dei più piccoli: saranno i bambini i veri protagonisti dell’iniziativa in programma il 9 ottobre: trekking nella riserva, caccia al tesoro organizzata da bambini e ragazzi, attività di osservazione e rappresentazione grafico pittorica di elementi della flora e della fauna. Una intera giornata dedicata alla natura “raccontata” dai bambini.

Tutti i Geoeventi sono consultabili sul sito www.settimanaterra.org.

Print Friendly, PDF & Email

Share