16 settembre 2019

Presentata questa mattina a Milano, la guida delle Osterie d’Italia di Slow Food compie 30 anni. In Abruzzo, dopo la conferma degli 11 locali con il massimo riconoscimento della Chiocciola, è la provincia dell’Aquila che fa segnare le maggiori novità, con l’ingresso di ben 4 locali sui 5 in totale.

La copertina della guida Osterie d'Italia 2020 dalla veste grafica rinnovata (ph. Ivan Masciovecchio)

La copertina della guida Osterie d’Italia 2020 dalla veste grafica rinnovata (ph. Ivan Masciovecchio)

Si tratta di Marcocci a Filetto, Corridore a L’Aquila, Il vecchio ristoro a Rocca Pia e il bioagriturismo Valle Scannese a Scanno.
La quinta new entry se l’aggiudica la provincia di Teramo con l’ingresso in guida de La Cantina di Porta Romana attiva nel capoluogo.

Print Friendly, PDF & Email

Share