25 settembre 2015

Appuntamento nell’Abbazia di San Salvatore, dal 26 settembre al 3 ottobre. Conferenze di guida all’ascolto, “Prove aperte” con le scuole e “practice room” per il pubblico.

Appuntamento d’eccezione, a conclusione della rassegna “I Concerti delle Abbazie”, a Canzano, nella cornice della splendida Abbazia di S. Salvatore dal 26 settembre al 3 ottobre, con la Masterclass internazionale di pianoforte tenuta dal pianista argentino di fama mondiale, Aquiles Delle Vigne. Così il paese, grazie all’impegno delle associazioni Luzmek e “Dino Marsilii” e sotto la direzione artistica del M° Carlo Michini, allievo di Delle Vigne, ospiterà un evento di straordinaria portata culturale, trasformandosi per cinque giorni in una piccola capitale mondiale della musica. A presentare l’iniziativa sono intervenuti questa mattina in conferenza stampa al Consorzio Bim il sindaco di Canzano, Franco Campitelli, il direttore artistico M° Carlo Michini e Mauro Di Giuseppe dell’associazione Luzmek. “Si tratterà per la nostra comunità – afferma il sindaco Campitelli – di un’occasione per vivere una piena immersione nella musica di alto livello, oltre che dell’opportunità di avviare un percorso che anche, negli anni a venire, vuole diffondere, in special modo tra i giovani, una rinnovata sensibilità per le arti e la cultura”.

Titolare della cattedraaquiles-delle-vigne-000755 di pianoforte al Conservatorio di Rotterdam e Visiting Professor al Royal Northern College of Music di Manchester, il M° Delle Vigne tiene abitualmente le sue masterclass al Mozarteum di Salisburgo ed è regolarmente invitato tra gli altri alla Juilliard, Manhattan e Mannes School di New York, al Conservatorio Tchaikowski di Mosca e a quello Korsakow di San Pietroburgo. Anche i giovani musicisti iscritti alla sua masterclass a Canzano provengono da tutto il mondo: Cina, Russia, Belgio, oltre che da tutta Italia: Novara, Firenze, Bologna, Livorno, Viterbo, Ascoli Piceno, Teramo, e riceveranno ospitalità gratuita presso le famiglie canzanesi. Numerose sono le iniziative che, cucite intorno alla presenza del grande Maestro, animeranno il paese, come il concerto inaugurale della Banda Città di Canzano, diretta dal M° Adriano D’Arcangelo, che si terrà sabato 26 settembre nell’abbazia di S. Salvatore alle ore 21, e il recital pianistico degli allievi della masterclass, che avrà luogo giovedì 1 ottobre, stessa ora e luogo. La masterclass di pianoforte del M° Delle Vigne inizierà mercoledì 30 e si concluderà, nella serata del 3 ottobre alle ore 21, con il concerto finale degli allievi che vedrà la speciale partecipazione della Giovane Orchestra d’Abruzzo, diretta dal M° Pasquale Veleno. Molti sono anche i momenti di fruizione dedicati alle scuole primarie e secondarie e per quelle a indirizzo musicale, attraverso l’iniziativa “Prove aperte“, grazie alla quale gli studenti potranno assistere alle prove del concerto finale. A piccoli gruppi sarano ammessi a sedere dentro l’orchestra, “affinché vivano – come spiega il M° Michini – quelle sensazioni ed emozioni che nascono solo vivendo dall’altra parte del palco. Un’esperienza di grande impatto emotivo che ha lo scopo di lasciare un segno evidente nell’anima dei ragazzi: la “semina” di un interesse che altrimenti non avrebbe modo di germogliare”. Al termine della prova seguirà un momento di riflessione collettiva sul tema Musica – Giovani”, in cui i ragazzi potranno interagire con il M°Delle Vigne, con il M° Veleno, con i pianisti solisti e l’orchestra. Delle “practice room” saranno inoltre allestite nelle sale di Palazzo De Berardinis per accogliere un piccolo pubblico curioso di scoprire come lavorano i musicisti. Altro appuntamento importante è la conferenza “Ascoltando musica classica”, guida all’ascolto del concerto finale che si terrà a Palazzo de Berardinis alle ore 17.30 con la partecipazione di illustri relatori quali la Prof. ssa Antonietta Cerocchi, Vice direttore del Conservatorio nazionale di Santa Cecilia, il M° Piero Di Egidio, pianista concertista e il Dott. Angelo Cioci, professore di neuropsicologia all’Università di Bologna. Per tutta la durata della manifestazione, infine, presso il Museo dei Saperi Familiari, sarà allestita la mostra “Paesaggio”, con opere di Francesca Casolani, Mauro Di Giuseppe, Francesco Marchi e Marino Melarangelo. La manifestazione è sostenuta da: Comune di Canzano, Regione Abruzzo, Fondazione Tercas, Associazione Itaca e Itinerario Turistico – religioso Valle delle Abbazie, Consorzio BIM, main sponsor “Sapori Veri” e “Cioci srl”.

PrintFriendly and PDF