26 novembre 2016

Dopo l’anteprima milanese dello scorso 19 ottobre ospitata negli spazi del Pont de Ferr, grazie alla quale sono stati raccolti oltre 2.500 euro, mercoledì 30 novembre presso il ristorante Villa Maiella di Guardiagrele (CH) si replicherà la serata all’insegna della solidarietà con le popolazioni laziali colpite dal sisma dello scorso agosto, devolvendo l’intero incasso per l’acquisto di attrezzature da cucina da destinare ai ristoratori del comune di Amatrice.

da sinistra: Vittorio Fusari, Maida Mercuri, Peppino Tinari

da sinistra: Vittorio Fusari, Maida Mercuri, Peppino Tinari

Questa volta sarà lo chef Vittorio Fusari – accompagnato dalla sempre sorridente Maida Mercuri, titolare dello storico locale sul Naviglio Grande – ad essere accolto in terra d’Abruzzo dalla famiglia Tinari, rinsaldando così un vincolo d’amicizia ormai pluriennale dal quale prenderà forma e sostanza una nuova cena a quattro mani dall’elevato tasso godereccio.

Sise delle monache (ph. archivio Arssa)

Sise delle monache (ph. archivio Arssa)

Tra i piatti previsti per la serata si potranno assaggiare l’insolito (per il pubblico abruzzese) coregone del lago d’Iseo marinato al profumo di gelsomino, latte di mandorle e mandorle tostate, seguito da una sfogliatina di patata e caviale con salsa di Franciacorta Brut. Affiancato e supportato come sempre da tutta la famiglia dislocata tra sala e cucina, Peppino Tinari invece proporrà un omaggio ad Amatrice a base di rigatoni cavalier Cocco ed un’inedita sella di pecora su lassi e mela rossa. Si chiuderà in dolcezza con una pera farcita con ricotta e caramello all’arancia e le immancabili sise delle monache, dolce tipico guardiese la cui storia si può leggere qui. I vini saranno offerti dal Consorzio di Tutela della Franciacorta e dalle Tenute Agricole Masciarelli.

Info e prenotazioni al numero 0871 809319 o alla mail info@villamaiella.it

PrintFriendly and PDF