14 novembre 2020

Disponibile in libreria da circa un mese, l’undicesima edizione della guida Slow Wine 2021 riporta al suo interno diverse novità, in gran parte indotte dall’eccezionale periodo di emergenza sanitaria vissuto finora, che ha impedito nei mesi scorsi agli oltre 150 collaboratori di incontrare personalmente i vignaioli senza compromettere comunque l’assaggio dei loro vini. Alla fine sono state 1939 le cantine recensite tramite delle video-interviste, quasi per metà (940) a disposizione dei lettori attraverso un QR Code inserito in fondo alle schede presenti in guida; frammenti di un racconto corale da leggersi come un intreccio di vite caratterizzate da un denominatore unico quale è il vino.

La guida Slow Wine 2021 (ph. sito slowfood.it)

La guida Slow Wine 2021 (ph. sito slowfood.it)

«Però il contatto digitale, con tutti i suoi pro, non potrà mai sostituire la profondità di conoscenza raggiunta durante una visita in carne e ossa. Un fotogramma non ti porta in vigna così come lo fa una camminata tra i filari» scrivono nell’introduzione i due curatori, Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni. Da qui la scelta più dolorosa di non procedere con l’assegnazione del massimo riconoscimento della Chiocciola, attribuito proprio sulla base delle visite in azienda per il modo in cui la cantina interpretava valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con la filosofia di Slow Food. Restano presenti, invece, i riconoscimenti legati alla Bottiglia – assegnata a ben 403 aziende che hanno espresso un’ottima qualità tra tutti i vini degustati – ed alla Moneta, riservata a 116 cantine che hanno espresso un buon rapporto qualità-prezzo.

Relativamente ai vini, abolita la definizione di Grande Vino, per ogni regione italiana è stata redatta una lista di Top Wines (739 in totale, 32 in Abruzzo) all’interno della quale sono stati indicati i Vini Slow – ovvero quelli che, oltre ad avere una qualità organolettica eccellente, riescono a condensare nel bicchiere caratteri legati a territorio, storia e ambiente – ed i Vini Quotidiani, vale a dire quelle etichette che si possono acquistare in enoteca ad un prezzo massimo di 12 euro; nonché altri vini di altissima qualità che non rientrano in queste due categorie ma comunque meritevoli di segnalazione.

ph. Ivan Masciovecchio

ph. Ivan Masciovecchio

Non potendo procedere in presenza con la consueta degustazione nazionale a causa delle perduranti limitazioni connesse all’emergenza sanitaria ancora in atto, è stato allestito un calendario di 21 presentazioni regionali virtuali in diretta streaming sulla pagina facebook di Slow Wine alle quali prenderanno parte i produttori premiati, i curatori della guida, i responsabili regionali e tutti gli enoappassionati d’Italia curiosi di scoprire altre realtà enoiche differenti dai propri territori. Si comincerà martedì 17 con la Valle d’Aosta per terminare venerdì 4 dicembre con l’Emilia Romagna. L’appuntamento con Abruzzo e Molise è previsto per giovedì 26 novembre alle ore 18.30 (leggi QUI il calendario completo degli incontri).

Inoltre, più intima ma non per questo meno piacevole, è stata lanciata l’iniziativa denominata Slow Wine Box grazie alla quale sarà possibile ricevere direttamente a casa propria una cassetta esclusiva realizzata in modo sostenibile per avere il più basso impatto ambientale possibile, contenente una selezione di sei etichette (1 Top Wine, 2 Vino Slow, 2 Vino Quotidiano, 1 vino di una cantina premiata con la Bottiglia o la Moneta), nonché una copia della guida 2021. «A restarci scolpito nella memoria sarà il desiderio, a tratti feroce, di resistere che ci hanno trasmesso i nostri collaboratori e i vignaioli – concludono i curatori nell’introduzione –; quell’energia vitale capace di convincerci che, nonostante tutto, Slow Wine sarebbe uscita lo stesso anche nel 2020. Ora che scorriamo le centinaia di pagine che compongono questo volume, sentiamo che un piccolo contributo alla resilienza generale siamo riusciti a darlo, e che il vino è uno dei motivi per cui vale senz’altro la pena di gioire, e forse persino di vivere».

Di seguito l’elenco dei Top Wines abruzzesi:

Cerasuolo d’Abruzzo Inalto 2019 | Inalto | Ofena (AQ)
Trebbiano d’Abruzzo Tiberio 2019 |Tiberio | Cugnoli (PE)
Trebbiano d’Abruzzo Sup. Notàri 2018 | Nicodemi | Notaresco (TE)

VINO SLOW
Trebbiano d’Abruzzo Per Iniziare 2019 | Rabottini | Chieti
Trebbiano d’Abruzzo Sup. Portarispetto 2019 | Fontefico | Vasto (CH)
Cerasuolo d’Abruzzo Piè delle Vigne 2018 | Cataldi Madonna | Ofena (AQ)
Lucì 2018 | Praesidium | Prezza (AQ)
Anima Errante 2019 | Mariapaola Di Cato | Vittorito (AQ)
Cerasuolo d’Abruzzo Suffonte 2019 | Ludovico | Vittorito (AQ)
Rosso Concrete 2019 | De Fermo | Loreto Aprutino (PE)
Trebbiano d’Abruzzo Bianchi Grilli 2018 | Torre dei Beati | Loreto Aprutino (PE)
Montepulciano d’Abruzzo 2015 | Valentini | Loreto Aprutino (PE)
Il Postino 2019 | Colle Florido | Pianella (PE)
Trebbiano d’Abruzzo Fortuna 2019 | Caprera | Pietranico (PE)
Montepulciano d’Abruzzo Vigneto Sant’Eusanio 2018 | Valle Reale | Popoli (PE)
Abruzzo Pecorino Machaon 2018 | Ausonia | Atri (TE)
Amphora Rosso 15+16+17 | Cirelli | Atri (TE)
Tauma 2019 | Pettinella | Silvi Marina (TE)
Cerasuolo d’Abruzzo 2019 | Emidio Pepe | Torano Nuovo (TE)
Trebbiano d’Abruzzo Sup. Mario’s 46 2018 | Tenuta Terraviva | Tortoreto (TE)

VINO QUOTIDIANO
Abruzzo Pecorino 2019 | Tenuta I Fauri | Ari (CH)
Fogliosei Rosso 2019 | Costantini | Città Sant’Angelo (PE)
Abruzzo Pecorino 2019 | Contesa | Collecorvino (PE)
Pecorino 2019 | Cingilia | Cugnoli (PE)
Cerasuolo d’Abruzzo Bardasce 2019 | Tenuta de Melis | Penne (PE)
Montepulciano d’Abruzzo 2018 | Fattoria La Valentina | Spoltore (PE)
Trebbiano d’Abruzzo Liberamente 2019 | Centorame | Atri (TE)
Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Gruè 2018 | Tenuta Cerulli Spinozzi | Canzano (TE)
Cerasuolo d’Abruzzo Sup. Biologico Fonte Raviliano 2019 | De Angelis Corvi | Controguerra (TE)
Montepulciano d’Abruzzo Riparosso 2019 | Illuminati | Controguerra (TE)
Trebbiano d’Abruzzo 2018 | Maurizi | Controguerra (TE)
Montepulciano d’Abruzzo Chiamami Quando Piove 2017 | Valori | Sant’Omero (TE)

Print Friendly, PDF & Email

Share