14 marzo 2019

A 20 anni dalla prima edizione, torna la Guida agli Extravergini 2019 a cura di Slow Food Italia. In occasione della manifestazione Frantoi in festa – organizzata in collaborazione con Fico Eataly World a Bologna – domenica 17 marzo, alle ore 11, saranno infatti svelati in anteprima tutti i riconoscimenti della pubblicazione, disponibile da fine aprile. La Guida è il frutto di un lavoro collettivo di numerosi esperti e appassionati che hanno scandagliato ogni angolo d’Italia per tracciare una mappa della migliore produzione olivicola 2018. L’obiettivo di Slow Food Italia con questa guida è aiutare il consumatore nella scelta dell’olio migliore davanti agli scaffali del supermercato o della bottega sotto casa.

olioLe aziende premiate dalla guida saranno presenti, insieme ad alcuni frantoiani, in un mercato speciale allestito a Fico Eataly World dove sarà possibile anche partecipare alle degustazioni didattiche dell’Oil Bar per muovere i primi passi nell’assaggio delle varietà tipiche di alcune zone d’Italia. I riconoscimenti assegnati riguardano il Grande Olio, premio attribuito all’extravergine che si è distinto per particolari pregi dal punto di vista organolettico e perché ben rispecchia territorio e cultivar, e il Grande Olio Slow che, a queste caratteristiche, aggiunge il riconoscimento delle pratiche agronomiche sostenibili applicate.

ABRUZZO

Categoria Grande Olio
Veneranda 19 – Tenuta Zuppini (Torricella Sicura, TE)
Intosso – Azienda Agricola Forcella (Pescara)
Vesta – Frantoio Hermes (Penne, PE)

Grande Olio Slow
Armonia – Frantoio Hermes (Penne, PE)
DOP Trappeto di Caprafico – Tommaso Masciantonio (Casoli, CH)
Intosso – Tommaso Masciantonio (Casoli, CH)
Crognaleto Bio – Sapori della Majella (Casoli, CH)

MOLISE

Categoria Grande Olio Slow
Colle D’Angiò Oliva Nera – Giorgio Tamaro (Termoli, CB)
Colle D’Angiò Rumignana – Giorgio Tamaro (Termoli, CB)
Gentile di Mafalda – Oleificio Trespaldum (Mafalda, CB)

PrintFriendly and PDF