22 agosto 2019

Allo scopo di favorire la conoscenza da parte delle comunità locali della storia del secondo conflitto mondiale, tutelando un patrimonio storico che appartiene all’identità stessa delle popolazioni abruzzesi e molisane, la cooperativa Terracoste di Torino di Sangro (CH) nei giorni di sabato 24 e domenica 25 agosto organizza due cammini della memoria lungo la Linea Gustav, entrambi proposti ad un prezzo assolutamente promozionale grazie alla preziosa collaborazione con le istituzioni pubbliche ed associazioni del luogo.

Escursionisti in cammino nella zona di Gessopalena. In alto è visibile La Morgia (ph. archivio Terracoste)

Escursionisti in cammino nella zona di Gessopalena. In alto è visibile La Morgia (ph. archivio Terracoste)

Il primo appuntamento, patrocinato dall’amministrazione comunale, è per sabato 24 agosto a San Pietro Avellana, nel territorio molisano della provincia di Isernia, con una escursione guidata alla quale seguirà un convegno sulla liberazione del paese situato a ridosso della linea difensiva tedesca operata del contingente canadese dell’esercito alleato.

Ci si ritroverà quindi con mezzi propri alle ore 8 nei pressi del campo sportivo da dove alle 8.30, dopo la colazione offerta dagli organizzatori, si partirà per un cammino di circa 9 chilometri (80% sterrato, 20% asfalto) che si concluderà verso le 13 con l’arrivo alla Chiesa di Sant’Amico per il pranzo. Nel pomeriggio prevista la visita del Museo civico archeologico e a seguire il convegno che vedrà la partecipazione di Cristina Cannone, Maria Laura Pierini e Paola Natale della cooperativa Terracoste le quali relazioneranno sul progetto di recupero in chiave turistica della Linea Gustav e sulle conseguenze della guerra e dell’invasione tedesca tra la popolazione d’Abruzzo. Previsti gli interventi anche di Alessandro Teti e Mario Rainaldi, curatori del War Museum di Castel di Sangro, che si concentreranno invece sul contributo canadese dato alla liberazione  con la presentazione del volume “Le aquile sul Sangro”, scritto dallo stesso Rainaldi.

Sant'Agata di Gessopalena, luogo dell'eccidio nazista (ph. archivio Terracoste)

Sant’Agata di Gessopalena, luogo dell’eccidio nazista (ph. archivio Terracoste)

Durante l’incontro saranno proiettati video e testimonianze storiche inedite, con l’esposizione di reperti bellici a cura dell’associazione History Hunters – Gustav Line di Ortona (CH). Il costo dell’escursione è di € 10 pagabili in loco prima della partenza e comprende la colazione, il pranzo al sacco, la visita al museo e l’accompagnamento di guide AIGAE. Al contrario, la partecipazione al convegno è gratuita ed aperta a tutti. Info e prenotazioni entro venerdì 23 agosto ai numeri 328 9685368 | 339 7384228 | 333 7971892 (anche messaggi WhatsApp).

La seconda uscita è in programma per domenica 25 agosto e riguarderà gli eventi bellici che colpirono il paese di Gessopalena, in provincia di Chieti, Medaglia d’oro al valore civile e sede istituzionale della Fondazione Brigata Maiella. Dopo il ritrovo e la colazione al borgo vecchio a cura della Pro Loco di Gessopalena, alle 9 partirà l’escursione ad anello di circa 10 chilometri (95% sterrato, 5% asfalto) in direzione Sant’Agata, luogo dell’eccidio nazista che costò la vita ad un gruppo di 42 persone costituito in gran parte da sfollati provenienti da Torricella Peligna. Risalendo verso la grande roccia denominata La Morgia, impreziosita dall’opera site specific  dell’artista greco Costas Varotsos, si tornerà quindi in paese attraversando panorami mozzafiato. Il cammino terminerà intorno alle 12.30. La quota di partecipazione è di € 5 e comprende l’accompagnamento da parte di 3 guide iscritte all’AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche), colazione, acqua e bevande. La prenotazione, entro sabato 24 agosto, può essere effettuata ai numeri sopra indicati.

Print Friendly, PDF & Email