18 aprile 2019

Valentino Di Campli è stato riconfermato all’unanimità alla guida del Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo per il triennio 2019-2021. L’elezione è arrivata al termine del consiglio d’amministrazione che ha mantenuto come vicepresidenti Pantaleone Verna e Alessandro Nicodemi. Entrano nel CdA cinque nuovi nomi: Paolo Ulpiani, Luigi Di Camillo, Dino D’Ercole, Nicola D’Auria e Chiara Ciavolich, che andranno così ad unirsi ai confermati Rocco Di Felice, Alessio Ciffolilli, Luciano Di Labio, Luigi Cataldi Madonna, Rocco Cipollone, Antonio Marascia e Francesco Labbrozzi.

consorzio_tutela_vini«Ringrazio l’Assemblea e il Consiglio per la stima e la fiducia rinnovata che garantirà una continuità al lavoro che abbiamo intrapreso con il Consorzio già nel triennio precedente – commenta Di Campli – fondamentale per gettare le basi e creare le premesse per un lavoro in profondità, destinato a veicolare in maniera ancora più attenta e mirata le nostre produzioni sui mercati nazionali e internazionali. La promozione dei vini e della nostra straordinaria regione, attraverso la valorizzazione sempre più particolareggiata dei differenti territori, sarà la mission che ci guiderà nel prossimo mandato».

Gli ultimi dati confermano infatti il trend positivo delle esportazioni del vino abruzzese, in crescita da anni e che nel 2018 ha rappresentato 182 milioni di euro (+ 6.3% in valore, al di sopra della media nazionale ferma a 3,3%). Numeri significativi che dimostrano ancora una volta come le aziende abruzzesi siano fortemente orientate ai mercati internazionali. I principali mercati esteri sono costituiti dalla Germania che nel 2018 ha fatto registrare + 7%, dagli USA, dal Canada, seguiti da UK + 36% e Svizzera + 7%. Ottime performance anche  in Svezia (+ 22%) e nel sud-est asiatico ed in particolare in Cina che continua a segnare un trend più che positivo con + 13%.

PrintFriendly and PDF