29 giugno 2018

Ci sarà anche il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo alla decima edizione di Collisioni, il festival agrirock che nel consueto scenario di Barolo (CN) da oggi e fino al 28 luglio prossimi ospiterà musica, incontri, dialoghi con premi Nobel per la letteratura, star della musica italiana e internazionale e registi di fama mondiale. Tra i suoi numerosi ed interessanti appuntamenti, infatti, Collisioni include anche il Progetto Vino, iniziativa ideata e diretta dallo scrittore ed esperto di settore Ian D’Agata con l’obiettivo di dar voce alla regionalità ed alla ricchezza del patrimonio vinicolo ed agricolo italiano, diventando un riferimento per il panorama internazionale. Progetto Vino ospita ogni anno una non stop di degustazioni dedicate ad oltre 70 professionisti del settore: giornalisti delle maggiori testate estere, importatori, sommelier stellati impegnati in un ricco programma riservato ai professionisti.

ph. Ivan Masciovecchio

ph. Ivan Masciovecchio

L’edizione 2018, dunque, vedrà la presenza del Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo con 24 aziende che saranno protagoniste in tre masterclass dedicate alle Denominazioni tutelate del Consorzio ed un evento sul palco Wine&Food del festival aperto al pubblico per promuovere il vasto e variegato territorio vitivinicolo abruzzese.

«L’Abruzzo ed i suoi vini non potevano mancare ad un evento di così grande respiro come Collisioni, un appuntamento che ha saputo affermarsi a livello internazionale per la qualità delle proposte culturali ed enogastronomiche favorendo la conoscenza delle eccellenze italiane in tutto il mondo – sottolinea il presidente Valentino Di Campli –. Per il Consorzio di Tutela Vini d’Abruzzo prendere parte a Collisioni assume una valenza particolare per la valorizzazione del nostro territorio e dei nostri vini, soprattutto in occasione dell’anniverasario dei 50 anni della DOC Montepulciano d’Abruzzo, e rappresenta un ulteriore tassello nella promozione delle nostre Denominazioni in Italia e all’estero».

L'Abruzzo al Vinitaly 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

L’Abruzzo al Vinitaly 2018 (ph. Ivan Masciovecchio)

Si partirà quindi domenica 1 luglio, dalle 14.30 alle 17.30, con la prima masterclass dedicata ai vini  Pecorino. Saranno incentrate invece sul vino principe della regione, il Montepulciano d’Abruzzo nelle sue diverse declinazioni, le due masterclass di lunedì 2 luglio (ore 9.30-12 e 13-15.30). Ognuno della durata di 150 minuti, gli incontri prevederanno seminari specialistici e una panoramica sulle aziende partecipanti. Alle masterclass prenderà parte un ampio panel di esperti, selezionati tra gli ospiti internazionali del progetto, che degusteranno i vini presentati interagendo con gli stessi produttori.

Inoltre, sempre domenica 1 luglio, sul palco Wine&Food sarà in programma la degustazione Versi Divini – I grandi bianchi dell’Abruzzo incontrano i grandi rossi delle Langhe per attirare l’attenzione sui vini abruzzesi da parte dei winelovers ed enocuriosi che affollano Barolo nei giorni del festival. Saranno presentati al pubblico tre vini a bacca bianca (Pecorino, Passerina e Trebbiano d’Abruzzo) accompagnati dalle prelibatezze gastronomiche della regione, dai tipici arrosticini al Canestrato di Castel del Monte, dalla Ventricina del Vastese fino all’olio extravergine d’oliva.

PrintFriendly and PDF