9 luglio 2019

Tre giorni d’incontri in uno dei Borghi più belli d’Italia: si terrà il 13, 21 e 26 luglio prossimi il Festival culturale che promuove e valorizza la lettura e l’editoria abruzzese, organizzato dall’Associazione Memoria & Progetto Onlus, con il patrocinio del Comune di Campli, nel suggestivo loggiato di palazzo Farnese in piazza Vittorio Emanuele II.

invito farnesiana 2019

Tema di questa quarta edizione del Festival è “Sentire il mondo”; tra tavole rotonde, presentazioni di libri e numerosi ospiti, il pubblico potrà immergersi nel piacere della lettura, dell’intrattenimento e dell’informazione. A presentare l’edizione 2019 il sindaco di Campli, Federico Agostinelli, il consigliere comunale, Melissa Galli, il presidente dell’associazione Memoria & Progetto Onlus, Roberto Ricci e il coordinatore del Festival, Davide Francioni.

IMG_20190705_112129_resized_20190705_122654083

«Farnesiana è ormai uno dei principali appuntamenti del panorama culturale ed editoriale non solo della Provincia, ma di tutto l’Abruzzo. Un evento pensato e nato a Campli, in linea con la nostra grande tradizione storico-artistica. Siamo molto soddisfatti del successo fin qui ottenuto e sono certo che anche l’edizione di quest’anno sarà l’occasione per venire a Campli e visitare il centro storico di uno dei borghi più belli d’Italia – ha dichiarato il sindaco Agostinelli – Il lavoro di promozione e valorizzazione culturale e turistica del nostro territorio va avanti, con il contributo delle associazioni e di tutti coloro che hanno a cuore Campli. Farnesiana è un tassello fondamentale di questo impegno».

Guardare diversamente la vita” è il tema della serata inaugurale di sabato 13 luglio, presentata da Simone Gambacorta – responsabile delle pagine culturali del quotidiano La Città e curatore del programma della rassegna – che dialogherà con Cristina Mosca, autrice del romanzo Con la pelle ascolto (Ianieri), Guido Saraceni, docente di Filosofia del diritto all’Università di Teramo e autore del recente romanzo Fuoco è tutto ciò che siamo (Sperling & Kupfer), Stefano Cianciotta, presidente dell’Osservatorio sulle infrastrutture di Confassociazioni (autore con Pietro Paganini del saggio Allenarsi per il futuro, edito da Rubettino, e con Alberto Brambilla del volume I no che fanno la decrescita, edito da Guerini) e con Fabrizio Sclocchini, artista attualmente in mostra con le sue immagini fotografiche al Museo della Follia, a Lucca, chiamato da Vittorio Sgarbi.


Domenica 21 luglio avrà come tema “Storia, storie, memorie”: alla tavola rotonda, moderata dal giornalista del Tg3 Abruzzo, Antimo Amore, parteciperanno la scrittrice Emma Pomilio, che presenta il suo romanzo storico I Tarquini (appena uscito per Mondadori), Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera e autrice del memoir Portami dove sei nata (Bompiani), lo scrittore Alessio Romano, curatore del volume dedicato alle scrittrici Una stanza tutta per loro (Avagliano) e Roberto Ricci, presidente dell’Associazione Memoria & Progetto e curatore della plaquette Lettere camplesi a Madama Margarita d’Austria.

Il Festival si concluderà venerdì 26 luglio con un dialogo a più voci sul tema “Luoghi, cibi, vini”, condotto dal giornalista Paolo Di Vincenzo.

Interverranno Claudio D’Archivio, curatore del volume La cucina teramana. Dagli appunti di Rino Faranda (Ricerche & Redazioni), Fabrizio Di Bonaventura (Fondazione italiana sommelier), i giornalisti enogastronomici Massimo Di Cintio e Antonio Paolini, Enrico Di Carlo, curatore della nuova edizione del volume di Hans Barth Guida spirituale alle osterie d’Italia (prefazione Gabriele d’Annunzio, ora riedito da Verdone) e Sandro Galantini, autore del volume Abruzzo seduzione senza tempo (De Siena editore).

Nel corso delle tre serate, verrà allestita anche un’esposizione di immagini di Fabrizio Sclocchini, dal titolo «Lezioni italiane: Manhattan 1998».

L’area bookshop di Farnesiana 2019, con la vendita dei libri presentati durante il festival, è a cura della Libreria Tempo Libero di Teramo.

L’ingresso è gratuito.

locandinaweb

Info & Contatti

Ufficio Turistico del Comune di Campli – Tel. 0861 560 12 07 – 328 873 27 72

Mail: memoriaeprogetto@gmail.com     –    turismo@comune.campli.te.it

Pagina facebook 

PrintFriendly and PDF