19 novembre 2019

Su impulso dello spazio sociale CuntaTerra di Chieti Scalo – realtà artistica abruzzese ideata dall’artista Marcello Sacerdote, impegnata in attività di teatro, musica e cultura popolare – da venerdì 22 a lunedì 25 novembre prossimi l’Abruzzo farà da scenario ad evento unico nel suo genere ospitando il puparo e cuntastorie siciliano Enzo Mancuso, che con la sua compagnia Carlo Magno di Palermo rappresenterà la grande tradizione teatrale italiana del cunto e dell’opera dei pupi.

Enzo Mancuso in scena

Enzo Mancuso in scena

Diversi gli appuntamenti in programma a cominciare dallo spettacolo “I cavalier, l’arme, gli amori” di venerdì 22 negli spazi della sede chietina di CuntaTerra, proposto in replica la sera di lunedì 25 a Pescara all’Auditorium Petruzzi del Museo delle Genti d’Abruzzo. Previsti, inoltre, un seminario di formazione aperto a tutti (sabato 24 e domenica 25, mattina e pomeriggio, negli ambienti di CuntaTerra) ed incontri didattici dedicati a bambini e ragazzi delle scuole primarie/secondarie (lunedì 25 e marterdì 26), realizzati in collaborazione con il Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara.

Data la limitata disponibilità di posti, la prenotazione è altamente consigliata. Info ai numeri 340 6152344 / 338 7582167 oppure alla mail ass.cterra@gmail.com

Dopo il fine settimana dedicato all’artista siciliano, le attività di CuntaTerra proseguiranno domenica 1 dicembre con la presentazione in concerto del primo lavoro discografico abruzzese interamente dedicato alla zampogna ed alla ciaramella, per concludersi sabato 7 dicembre con il debutto del nuovo spettacolo “Abruzzo e nuvole” realizzato in collaborazione con l’Accademia teatrale Arotron di Pianella.

PrintFriendly and PDF