19 ottobre 2015

L’area protetta sempre più aperta al mondo della scuola.

Anche quest’anno il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga torna a proporre al mondo della scuola un ricco programma di educazione alla sostenibilità ambientale. Un ambito cui dedica convinta e particolare cura e il cui caposaldo è da quasi tre lustri la fortunata e consolidata esperienza de “Il Parco in aula“. L’ iniziativa, giunta alla XIV edizione, offre una collaborazione formativa a tutte quelle scuole, primarie e secondarie di primo grado, che abbiano inserito nei rispettivi POF dei progetti di educazione ambientale. Una sessantina sono le proposte per l’anno scolastico 2015/16, tutte formalizzate da qualificati operatori di educazione ambientale seriamente impegnati nel territorio protetto, come: Associazione Abruzzo Mountain Guides, Cooperative Ciefizom e Integra, Scuola di Escursionismo Itinera e Gransassolagatrek, i Centri di Educazione Ambientale: Dei Due Parchi, Scuola Verde, Abruzzo Parks, Il Bosso, Gli Aquilotti, La tana del Lupo e Monti della Laga.

gran sasso_gino di paolo

Foto di Gino Di Paolo

I percorsi formativi, che sono scaricabili dal sito web dell’Ente Parco www.gransassolagapark.it, sono indirizzati alla conoscenza e alla valorizzazione del patrimonio territoriale nella cornice della sostenibilità ambientale e si caratterizzano come sempre per la versatilità e l’adattabilità alle esigenze dei singoli Istituti, oltre che per l’approccio sistemico e l’uso di pratiche laboratoriali. Lo sforzo di offrire alle scuole una proposta educativa quanto più completa e stimolante viene salutata con soddisfazione dal Direttore del Parco, Prof. Domenico Nicoletti, il quale tiene a sottolineare «L’interesse ed i grandi valori insiti nelle proposte, che sapranno sicuramente stimolare nei ragazzi, cittadini di domani, l’attaccamento al proprio territorio e una coscienza vigile e partecipe sulla necessità di tutelarlo». Un invito viene pertanto rivolto dal Parco agli insegnanti, affinché prendano visione delle diverse proposte del “Parco in aula”, apprezzando anche quest’anno l’offerta di una collaborazione ricca di valori e spunti formativi. La scadenza per le domande di partecipazione è fissata al 31 ottobre.

PrintFriendly and PDF