30 giugno 2016

Roberto ZazzaraÈ stato assegnato al regista pescarese Roberto Zazzara per l’opera “Transhumance-Transumanza” il premio “Vini, Volti, Valori” ideato dal gruppo Codice Citra nell’ambito della collaborazione con il Flaiano Film Festival. La premiazione si svolgerà venerdì 1 luglio presso il Parco Florida a Pescara, prima della proiezione del film.

Giunto alla sua terza edizione, il riconoscimento intende premiare un personaggio abruzzese che si è particolarmente distinto nel mondo del cinema. Nel 2014 è stato attribuito allo storyboarder teramano Cristiano Donzelli, mentre nel 2015 a prevalere è stato il regista Stefano Odoardi per il film “Mancanza – Inferno” sul terremoto dell’Aquila.

(Immagine tratta dalla pagina fb del documentario)

(Immagine tratta dalla pagina fb del documentario)

Presentato nel 2015 all’interno della V edizione del Social World Film Festival di Vico Equense – nell’ambito del quale si è aggiudicato il premio alla migliore sceneggiatura, sezione Documentari –, il documentario di Roberto Zazzara in poco più di un’ora racconta i dieci giorni del viaggio intrapreso nel settembre 2012 lungo il Tratturo Magno da un gruppo di camminatori capitanati dal medico veterinario aquilano Pierluigi Imperiale, impegnato fin dal 2007 nella riscoperta del vecchio tracciato di erba e terra che storicamente unisce l’Abruzzo alla Puglia, utilizzato in passato dai pastori per condurre le proprie greggi dal freddo della montagna verso il clima mite del tavoliere.

trans«Siamo molto felici di poter consegnare il nostro premio a un regista abruzzese di grande talento – ha dichiarato Lorenzo Mancinelli, vicepresidente del Gruppo Codice Citra –. Con il suo documentario Roberto ha saputo abilmente raccontare una tradizione secolare come la transumanza, che noi produttori di vino ci troviamo spesso a raccontare, soprattutto all’estero, quando presentiamo il nostro territorio e spieghiamo le origini del vitigno Pecorino».

PrintFriendly and PDF