14 marzo 2014

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 Sotto l’Alto Patronato della presidenza della Repubblica: Omaggio all’imperatore Augusto nel bimillenario della morte . In Italia oltre 750 visite a contributo libero tra cui 120 “sulle tracce di Augusto”.
In Abruzzo aperti 34 siti, 2 dei quali in provincia di Chieti dedicati ad Augusto.

  

È l’appuntamento che da ventidue anni gli italiani si danno all’inizio della primavera. Una festa di partecipazione popolare per tutti coloro che – sempre più numerosi – ricercano nei tesori del nostro patrimonio storico-artistico e paesaggistico non solo le radici della propria identità, ma anche quella particolare emozione che offre la visione partecipata del bello. Per vivere insieme tante storie diverse, che raccontano un’unica grande storia, la nostra: un’esperienza che porta una nuova consapevolezza nella vita di tutti i giorni. Chiese, archivi storici, aree archeologiche, giardini, palazzi, torri, mulini e persino arsenali, carceri, ipogei, eremi e sedi dell’informazione aspettano l’invasione pacifica che da più di vent’anni caratterizza le Giornate FAI di Primavera. Quest’anno la più grande festa di piazza dedicata alla cultura e all’ambiente – che fino a oggi ha coinvolto più di sette milioni di persone – si svolge sabato 22 e domenica 23 marzo ed è dedicata ad Augusto nel secondo millenario della sua morte. Tra le 750 aperture in tutte le regioni d’Italia, 120 aperture racconteranno il grande imperatore romano. In Abruzzo ne sono previste 5, il Percorso romano di Chieti (Terme, Tempietti, Teatro), il Parco Archeologico con il Museo di Juvanum a Montenerodomo e a Teramo il Teatro Romano, la Torre Bruciata, e l’area archeologfica di Piazza Sant’anna.Questo omaggio ad Augusto è a oggi l’unica manifestazione nazionale che avrà al centro l’opera di rifondazione dello stato imperiale nei suoi vari aspetti evitando di ridurre un uomo politico poliedrico a un mero mecenate dell’arte. Una dedica all’uomo che ha segnato una pausa nella vorticosa espansione dell’Impero Romano, pausa che gli ha consentito di ristrutturarlo e di farlo rinascere. E Roma è diventata una grande capitale, posta nel cuore dell’Impero. La storia non sempre si ripete, ma da essa possiamo trarre ispirazione per la rinascita del nostro Paese.

 gfp2014overlay01bL’incontro tra il FAI e la gente è anche l’occasione per tutti gli italiani di entrare a far parte di questa grande comunità che ama il proprio Paese e che difende le proprie ricchezze. Chiunque può partecipare iscrivendosi alla Fondazione, o con un contributo libero durante le visite o mandando un SMS da 1 euro fino al 23 marzo al 45595*. Una raccolta fondi essenziale, un piccolo grande gesto nei confronti degli oltre 7.000 volontari che in questi anni hanno scritto un’importante pagina di storia sociale e artistica del nostro paese e che solo grazie all’aiuto degli italiani potranno continuare a farlo. I beni da visitare sono ogni anno di più e gli interventi del FAI sono sempre più presenti: ma sono anche aumentate le aree e le opere da difendere, recuperare e restituire al pubblico. Un contributo è quindi un gesto concreto di supporto economico a questo obiettivo comune e al lavoro della Fondazione.

 LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA IN ABRUZZO

Anche quest’anno il catalogo delle aperture sarà molto vario con 750 siti visitabili nelle 20 regioni italiane, beni di importanza storico-artistica così come luoghi che sono testimonianza della nostra civiltà e della nostra vita quotidiana. In Abruzzo apriranno 34 siti:

Delegazione di Chieti:

CHIETI

Percorso Romano: Terme, Tempietti, Teatro

Sabato 22 e Domenica 23 ore 9.00 – 13.00

Visite guidate con gli apprendisti Ciceroni® delle scuole: Liceo Classico “G. B. Vico”, Liceo Artistico “G. B. Vico”, ITCG “F. Galiani”.

Visite guidate anche in lingua straniera nella mattina di Sabato 22

CASACANDITELLA – Contrada Salara (Ch)

Archeologia industriale: Mulino ad acqua del Seicento e centralina elettrica

Edifici storici “Orsatti”

Domenica 23, dalle ore 15.00,

prenotazione obbligatoria: marco.ciammaichella@tiscali.it o ai numeri 0871 348647 – 340 4757869

ORTONA (Ch)

Chiesa di Santa Caterina d’Alessandria e Oratorio del Crocifisso miracoloso

Sabato 22 e Domenica 23 ore 9.00 – 13.00 / 15.30 – 17.30

Visite guidate con gli apprendisti Ciceroni® dell’Istituto Comprensivo n° 2 – Ortona

Delegazione di Pescara:

PENNE (Pe)

Passeggiando tra Storia e Cultura

 

Tappa 1

Porta Teramo o di Santa Croce: in piazzetta Santa Croce,

Cortile di San Ciro, all’interno di palazzo Margherita d’Austria, all’inizio di Corso dei Vestini

Chiesa di Santa Chiara, piazzetta Santa Chiara

Tappa 2

Chiesa e Chiostro di San Domenico di San Domenico, piazza Luca da Penne

Tappa 3

Chiesa dell’Annunziata, lungo il corso E. Alessandrini

Chiesa di San Giovanni Battista, in via San Giovanni Battista

Porta dei Conci, accessibile da strada Pultone alla fine di corso E. Alessandrini

Tappa 4

Chiesa di San Massimo o Duomo di Penne, piazza Duomo alla fine di via G. B. Leopardi

Palazzo del Bono, adiacente a piazza Duomo

Museo di Arte Moderna e Contemporanea Palazzo Ferdinando Castiglione, strada Muzio Pansa

Tappa 5

Porta di San Francesco: all’ingresso della città alla fine di viale San Francesco

Palazzo del Capitano Regio, via Roma

Per tutti i luoghi: Sabato 22 e Domenica 23 ore 9.30 – 13.00 / 15.30 – 18.30

Visite guidate con gli Apprendisti Ciceroni® delle scuole: I.S.I.S., Licei “Luca da Penne” e “Mario Dei Fiori”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “G. Marconi”. Visite guidate anche in inglese.

Iniziative collaterali:

Concerto per flauto e chitarra, Duo Rita D’Arcangelo-Jakub Kosciuśzko, Chiesa San Giovanni Evangelista, Penne ore 18 – Ingresso gratuitol Capita

Delegazione di Teramo:

TERAMO

Castello della Monica (visita al giardino), Via del Castello

Convento di Sant’Agostino (attuale sede dell’Archivio di Stato), Via Cesare Battisti, 55

Teatro Romano, Largo Anfiteatro

Torre Bruciata, Via Antica Cattedrale

Chiesa di Sant’Anna, Piazza Sant’Anna

Area Archeologica di Piazza Sant’Anna

Area Archeologica di Largo Madonna delle Grazie

Largo Madonna delle Grazie

Per tutti i luoghi: Sabato 22 e Domenica 23 ore 9.30 – 13.00 / 15.00 – 18.00

Iniziative collaterali:

Venerdì 21 ore 16.30 – 19.00 presso il Convento di Sant’Agostino: Giornate FAI 2014, inaugurazione mostra documentaria “Un grande Amore nella Grande Guerra” a cura di Giorgio De Berardinis e Archivio di Stato di Teramo ed esibizione coro degli Alpini Stella del Gran Sasso del Maestro Giacomo Strattoni. Al termine dell’evento buffet offerto dalla delegazione.

Delegazione di L’Aquila:

L’AQUILA

Convento di San Giuliano, San Sisto

Visite guidate con Apprendisti Ciceroni® delle scuole Liceo Musicale, Liceo Artistico “F. Munzi”, ITAS indirizzo turistico

SULMONA (Aq)

Santo Spirito Morronense, Frazione Badia

Visite guidate con gli Apprendisti Ciceroni® delle scuole Istituto d’Istruzione superiore “G. Vico”, Liceo Classico “Ovidio”, Liceo Artistico “ G. B. Mazara”, Liceo Pedagogico “G. Vico”

Per tutti i luoghi: Sabato 22 e Domenica 23 ore 10.30 – 13.30 / 15.00 – 19.00

Visite guidate anche in inglese

Delegazione di Vasto:

VASTO (Ch)

A passeggio tra i cortili di Palazzi antichi:

Palazzetto Nibio o Della Rovere, Via Adriatica

Palazzo Marchesani, Via Santa Maria

Palazzo Cardone, Via Vescovado

Palazzo Ciccarone già de Nardis, Corso Plebiscito

Palazzo Invitti, Piazza Caprioli

Palazzo De Mutiis, Via Laccetti

 

Per tutti i luoghi: Sabato 22 e Domenica 23 ore 10.00 – 12.30 / 16.00 – 18.30

Visite guidate con gli Apprendisti Ciceroni® dell’Istituto Comprensivo “R. Paolucci”, insegnante referente prof.ssa Marina Di Santo.

Iniziative collaterali: Concerti nei cortili, a cura degli alunni del Liceo Musicale Mattioli

 

 

 

Delegazione di Lanciano:

LANCIANO (Ch)

Casa Museo “Federico Spoltore”, Via Federico Spoltore, 4

Sabato 22 e Domenica 23,

ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 17.00

Le 33 opere di Francesco Paolo Michetti caricaturista (*) Collezione Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Auditorium “G. Paone” Viale Cappuccini, 76.

Ingresso riservato ai soli Iscritti FAI su prenotazione:

Tel. 333 2902798 – Sabato 22 ore 15.00 – 18.00; Domenica 23, ore 10.00 – 13.00

Visite guidate con gli Apprendisti Ciceroni® delle scuole Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Emanuele II”, Istituto di Istruzione Superiore “Cesare de Titta”, Istituto di Istruzione Superiore “Da Vinci – De Giorgio”.

MONTENERODOMO (Ch)

Parco Archeologico e Museo di Juvanum, Località Santa Maria del Palazzo

Sabato 22 e Domenica 23 ore 10.00 – 13.00 / 15.00 – 17.00

Visite guidate con gli Apprendisti Ciceroni® delle scuole Istituto di Istruzione Superiore “Vittorio Emanuele II”, Istituto di Istruzione Superiore “Cesare de Titta” e Istituto di Istruzione Superiore “Da Vinci – De Giorgio”. La visita è anche per non vedenti.

In collaborazione con Sangritana per i trasporti.

Sabato 22 e Domenica 23, ore 10.00 – 13.00, visite guidate anche in inglese, francese e spagnolo

****************************

Le Giornate FAI di Primavera sono aperte a tutti, ma naturalmente un trattamento privilegiato viene riservato agli iscritti FAI, ai quali saranno dedicate visite esclusive, corsie preferenziali, eventi speciali. Naturalmente sarà possibile iscriversi al FAI durante tutto lo svolgersi della manifestazione per usufruire subito dei vantaggi riservati agli iscritti.

(*) L’apertura speciale riservata ai soli iscritti in Abruzzo è a Lanciano (Ch) e riguarda le 33 opere di Francesco Paolo Michetti caricaturista – Collezione Banca Popolare dell’Emilia Romagna (sabato 22, ore 15.00 – 18.00; domenica 23, ore 10.00 – 13.00).

Per l’elenco completo delle aperture delle Giornate FAI consultare il sito www.giornatefai.it oppure telefonare al numero 02.87119115. Con un touch si potrà inoltre scaricare gratuitamente sugli store di Google e Apple l’App delle Giornate FAI di Primavera: pochi secondi per visualizzare la mappa con tutte le aperture, l’App riconoscerà la vostra posizione e vi saprà indicare i luoghi più vicini. La ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera è realizzata grazie al prezioso contributo di Ferrarelle, main sponsor dell’evento, e di Mercedes – Benz che rinnovano il sostegno al FAI in queste straordinarie aperture anche per l’edizione 2014. Quest’anno l’evento registra per la prima volta anche la partecipazione e il prestigioso sostegno come sponsor di Banca Generali. E in collaborazione con il Gruppo Editoriale L’Espresso, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il Patrocinio della Commissione europea, con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la collaborazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile, con il concorso di numerose Regioni Italiane. Con il Patrocinio di RAI − Radiotelevisione italiana.
Il FAI ringrazia Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, ANGT Associazione Nazionale Guide Turistiche, le Istituzioni Pubbliche e Private, i privati cittadini e tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 116 Delegazioni (più 48 Gruppi FAI e 51 Gruppi FAI Giovani) e ai 7.000 volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione rendono possibile l’evento.
I visitatori potranno avvalersi anche quest’anno di guide d’eccezione: saranno, infatti, oltre 22.000 gli Apprendisti Ciceroni®, giovani studenti che illustreranno aspetti storico-artistici dei monumenti.

*COME SOSTENERE LA FONDAZIONE IN OCCASIONE DELLE GIORNATE FAI

Le Giornate FAI di Primavera, oltre a essere un momento di incontro prezioso  ed emozionante tra il FAI e la gente, sono anche un’importante occasione di condivisione degli obiettivi e della missione della Fondazione. Tutti possono dare il loro sostegno attraverso l’iscrizione annuale (vale tutto l’anno e permette di usufruire di interessanti agevolazioni, convenzioni e iniziative riservate), oppure con un contributo libero, o ancora con l’invio di un SMS solidale al numero 45595, attivo fino al 23 marzo. Si potrà donare 1 euro da cellulari TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca o 2 euro con chiamata da rete fissa Teletu e TWT oppure 2 o 5 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb.

PrintFriendly and PDF